Crema Tatuaggi: le 7 TOP al MONDO [Classifica 2022]

Prendersi cura di un tatuaggio è un’arte. Utilizzare i giusti accorgimenti e precauzioni, fra cui una buona crema per tatuaggi, può fare la differenza fra un tatuaggio eccezionale e un tatuaggio mediocre.

Esistono segnali che sono tipici di una cura del tatuaggio non perfetta.

crema tatuaggi-1– I colori che tendono a sbiadire poche settimane dopo il tatuaggio (intensità del nero compresa!!).

– La pelle che emette ancora calore dopo 2-3 giorni dall’incisione.

– Un’eccessiva trasudazione dell’epidermide.

Un elemento che in questi casi può fare realmente la differenza sulla riuscita di un tatuaggio è il corretto utilizzo di una buona crema per tatuaggi.

Oggi vedremo le migliori creme per tatuaggi per raggiungere u migliori effetti possibili. Sono prodotti specifici per il mercato italiano, quindi facilmente reperibili (in negozio o su Amazon).


Perchè devo usare una crema per tatuaggi?

crema tatuaggi 2Quando ho avuto il mio primo tatuaggio vent’anni fa, si parlava poco del post-tatuaggio. Mettendo in mostra il mio nuovo e un po’ doloroso emblema di indipendenza, mi era stato semplicemente detto di tenerlo pulito e di usare una buona crema idratante o della vasellina.

Sono bastati un paio di anni e il mondo dei prodotti di post-trattamento del tatuaggio è cresciuto in modo esponenziale. Ora esistono lozioni per tatuaggi, detergenti per tatuaggi, creme per tatuaggi e altro materiale per l’after-care per il tatuaggio che va incontro a qualsiasi specifica esigenza.

Il più importante, tuttavia, resta la crema per tatuaggi visti i molteplici scopi di cui si occupa:

crema-tatuaggi-31) Migliora l’aspetto del tatuaggio: può preservare i colori e i disegni per mantenere l’aspetto “nuovo di zecca”, mascherando la pelle scrostata. (vedremo più avanti creme che lo fanno meglio di altre).

2) Nutre la pelle: molti sono appositamente formulati con sostanze nutritive e vitamine per migliorare e accelerare il processo di guarigione.

3) Previene le infezioni: l’idratazione dell’area tatuata impedisce la formazione di croste e sigilla le microlacerazioni impedendo la diffusione dei batteri.

4) Allevia l’irritazione: il tatuaggio irriterà sempre un po’ la pelle, ma la crema cicatrici aiuta a ridurre prurito, eruzioni cutanee e altre condizioni irritanti per la pelle.

I benefici appena visti sono i più importanti portati dalla classica crema per tatuaggi, ma per completezza vedremo anche altri prodotti importanti. Tra questi, le pellicole lenitive e i detergenti delicati per la pulizia. Il tutto serve per preservare il design e i colori del tatuaggio.

Cosa evitare i 7 giorni successivi al tatuaggio

Se ti sei appena fatto un tatuaggio, ricordati alcune regole base. Per esempio evita di passare molto tempo in acqua, specialmente in piscine e vasche idromassaggio che sono spesso cariche di batteri. Il rischio di infezione della ferita è alto con la pelle così sollecitata.

Inoltre, trova vestiti comodi e larghi che non sfreghino sulla pelle tatuata. Ciò impedirà di infiammare la pelle già arrossata e renderla pruriginosa o di causare un’eruzione cutanea.
In più, per almeno qualche giorno, cerchiamo di limitare la sudorazione della zona tatuata. Se siamo tipi da palestra, concediamoci una pausa di qualche giorno.

crema-tatuaggi-4Riassumendo, le cose da evitare nei 5-7 giorni successivi al tatuaggio sono:

1) Piscine, vasche idromassaggio, saune o bagni turchi.

2) Docce solari artificiali.

3) Docce o bagni prolungati. Meglio docce veloci e rapide.

4) Vestiti aderenti che sfregano sulla ferita.

5) Esposizione al sole. Se inevitabile, proteggere il tatuaggio con una crema solare ad alta protezione.


Crema tatuaggi: Classifica TOP

Crema solare per tatuaggi

7. Australian Gold – Tattoo Stick SPF 50+

crema tatuaggi solare-tattoNon una vera e propria crema per tatuaggi, ma bensì una protezione solare per tatuaggi.

Mi sono sentita di doverla aggiungere alla classifica perché mi è stato chiesto da diverse lettrici e lettori un prodotto apposta per la protezione UV di un tatuaggio.

Sebbene una crema solare ad alta protezione in molti casi possa essere sufficiente, una crema solare per tatuaggi è ciò che c’è di meglio soprattutto per tatuaggi giovani.

Il motivo risiede nelle proprietà antisettiche e antibatteriche di una crema solare per tatuaggi, che ne permettono l’utilizzo anche poco dopo la realizzazione del tatuaggio. Non si avranno problemi, dunque, di irritazione o bruciori di nessun tipo.

Questa di Australian Gold è una crema per tatuaggi conosciuta in tutto il mondo. Estremamente idratante, non contiene nessun componente irritante per la pelle, rendendola perfetta anche per le pelli più delicate e sensibili.

Ottima la capacità di evitare lo scolorimento e sbiadimento dei pigmenti del tatuaggio.
Comprende un filtro solare ad alta protezione e un mix di antiossidanti utili a bloccare i radicali liberi. Il risultato è che questa crema è eccellente anche per mantenere vivi i colori, così come i contrasti dei neri, anche dopo lunghe sessioni solari.

Unico difetto che non posso non evidenziare è l’alto costo. Una confezione durerà circa un mese per tatuaggi piccoli, mentre due settimane per tatuaggi di medie dimensioni.
Per tatuaggi di grosse dimensioni è inevitabile dover comprare più di una confezione.

Conclusioni:

Una crema solare per tatuaggi specifica per idratare la pelle, proteggerla dai raggi UV e mantenere vivi e intatti i colori e i contrasti dei pigmenti del tatoo. Anche su tatuaggi giovani e pelli delicate e irritate, non darà nessun tipo di fastidio. (N.B: le pelli irritate bisognerebbe evitare di esporle al sole!).
Eccellente la capacità antiossidante così come quella di blocco dai radicali liberi. Purtroppo, una confezione è piccola, e non durerà oltre le 2 settimane se usata tutti i giorni. Tuttavia, resta la crema solare per tatuaggi TOP, senza alcun dubbio.

Australian Gold – Tattoo Stick SPF 50+ (14 gr) – Prezzo: 13,95 euro


Bepanthenol per tatuaggi

6. Bepanthenol – Tattoo

crema lenitiva bepanthenol

Bepanthenol è la crema per tatuaggi “storica” e tra le più utilizzate al mondo.

E’ realizzata dalla tedesca Bayer, dunque un brand decisamente conosciuto.

Ad oggi esistono diverse altre alternative, pensare non solo per lenire la pelle, ma anche per rafforzare i pigmenti del tatutaggio (mantenendo i colori più vivi per esempio).

Bepanghenol tatuaggi resta la crema base capace di adattarsi ad ogni occasione.

Bepanthenol Tattoo è una pasta che dona sollievo e rigenera naturalmente la pelle tatuata grazie alla sua formulazione con 5% di pantenolo (provitamina B5) e lipidi. Crea una barriera protettiva naturale e traspirante che lascia respirare la pelle tatuata, mantenendo la pelle morbida e idratata.

Ha un’azione lenitiva e fornisce il livello di idratazione necessario per aiutare il naturale processo di rigenerazione dell’epidermide.

Una volta penetrato nella cute, il Pantenolo viene trasformato in acido pantotenico, essenziale nel processo (ciclo di Krebs) che fornisce energia alle cellule cutanee sotto forma di ATP, favorendone la rigenerazione. Oltre al Pantenolo, nella formula sono contenuti anche sostanze lipidiche in alta concentrazione, costituenti principali del “film idrolipidico”.

Una crema per tatuaggi storica, che qualsiasi tatuatore conosce e che ancora oggi resta tra le più consigliate in assoluto.

Conclusioni:

Bepanthenol tatuaggi è la crema da tatuaggio per eccellenza. Contiene essenzialmente vitamina B5 che aiuta nella rigenerazione dell’epidermide. In alcuni casi è riportata per non essere sufficientemente traspirante, nè essere in grado di mantenere “l’intensità” del pigmento del tatuaggio. In ogni caso resta ancora la crema per tatuaggio più conosciuta e consigliata al mondo. 

Bepanthenol – Tattoo (100 ml) – Prezzo: 13,00 euro


Detergente per tatuaggi

5. Tattoo Defender – Soothe & Clean

detergente tatuaggi tattoo-defenderAltro prodotto che mi è stato chiesto dal alcune lettrici, e che recensisco qui dopo averlo provato di persona.

Il Soothe & Clean è un detergente per tatuaggi a delicatezza massima, ovvero studiato per non infiammare né pizzicare anche le pelli più doloranti post tatuaggio.
Nonostante questo è un sapore con ottimo potere antibatterico, che si va a sostituire a tutta quella gamma di prodotti per la pulizia del tatuaggio che spesso possono risultare anche dolorosi.

Ci tengo a sottolineare che è un prodotto per la pulizia del tatuaggio: questo significa che non sostituisce una crema tatuaggi, ma si utilizza quando si deve rinfrescare o lavare la zona interessata.

È il mio prodotto preferito soprattutto nei tatuaggi appena incisi, perché è l’unico che non mi ha mai fatto pizzicare la pelle né irritata.
Al contrario, è molto idratante e lascia un effetto fresco su tutta la zona della pelle irritata.

Conclusioni:

Un detergente anallergico, antibatterico e soprattutto veramente indolore. Il prodotto migliore che io conosca per la pulizia del tatuaggio. Assolutamente il top su tatuaggi appena fatti o su pelli sensibili ancora infiammate.
Naturalmente va usato al posto del sapone nella zona tatuata, ma successivamente va sempre messa una delle creme per tatuaggi lenitive che vedremo in seguito!

Tattoo Defender – Soothe & Clean (100 mL) Prezzo: 9,89 euro


Cera tatuaggi protettiva

4. Viking Ink – Cool Mint

cool mint vikings cera tatuaggiPassiamo ad un balsamo per proteggere i tatuaggi. Viking-Ink è un marchio di fascia alta di prodotti per tatuaggi. E’ realizzato in USA e destinato ad un uso professionale, per tatuaggi particolarmente ricchi di dettagli (riempitivi solidi, tatuaggi tribali, Maori e disegni) per aumentare la resistenza allo sbiadimento.

Cool Mint è una balsamo solido simil vaselina sviluppato per il processo di guarigione. I suoi ingredienti come l’estratto di mentolo, insieme ad altri componenti rigeneranti, agiscono riducendo il rossore, il gonfiore e il sanguinamento della pelle.

Inoltre facilita l’ingresso di inchiostri chiari sulla pelle utilizzandolo durante il processo del tatuaggio. E focalizzato anche sulla penetrazione di gialli e bianchi nella pelle. Non è il prodotto più “naturale” in commercio, ma sicuramente valido per ottenere un risultato estetico eccellente. 

Conclusioni:

Una cera protettiva, idratante e studiata per fissare i colori mantenendoli accesi. In questo senso uno dei prodotti migliori in assoluto. E’ una cera di vasellina quindi non ideale se cerchiamo prodotti Bio. Il mentolo è molto utile per disinfiammare il tatuaggio appena fatto.

Viking Ink – Cool Mint (250gr)  Prezzo: 23,90 euro


Crema tatuaggi: la più delicata

3. Tattolicious – Crema Lenitiva Tattoo

crema-tatuaggi-tattoliciuousEntriamo nella vera classifica di creme per tatuaggi, e incontriamo il Fixer Tattoolicious.

Questa lozione per tatuaggi è fra le più delicate e naturali esistenti. Contiene Pantenolo, Calendula, Acido ialuronico, Burro di Karitè e Vitamina E, accellerando i tempi di guarigione e mantenendo idratata la pelle.

Questa crema lenitiva tattoolicious è utile anche per mantenere pulita la ferita, liberando la pelle dallo sporco, dall’eccesso di olio e dalle cellule morte della pelle.

La calendula ha un forte potere cicatrizzante, mentre l burro di karitè aiuta la pelle a trattenere l’umidità per migliorare la vitalità del tatuaggio.
Le vitamine presenti hanno potenti proprietà antiossidanti utili a proteggere dalle forze ambientali, schermando anche la pelle dai radicali liberi nocivi.

Il pantenolo stimola l’elasticità e aiuta a far diminuire l’arrossamento. È particolarmente utile da usare su un nuovo tatuaggio per aiutare nel processo di guarigione. Questa crema infine contiene oli essenziali e burro di karité per esaltare il colore, la definizione e mantenere viva la definizione.

Non contiene siliconi, parabeni, paraffina, oli minerali (petrolatum), cessori di formaldeide, peg, ogm, sls e sles.

Conclusioni:

Una crema tatuaggi ricca di vitamina E, oli naturali, burro di karitè e altre prelibatezze utili a esaltare il colore del tatuaggio e assistere nel processo di guarigione. Non ostruisce i pori e non è irritante. Non unge ed è ottenuta da agricoltura biologica certificata. Un prodotto naturale e vegano, ottimo sulle pelli più delicate.

Tattolicious – Crema Lenitiva Tattoo (75 mL) Prezzo: 21,90 euro


Crema tatuaggi: in burro

2. Hustle Butter – Tattoo Butter

crema tatuaggi hustle-butterHustle Butter è uno dei prodotti per tatuaggi più conosciuti e utilizzati a livello internazionale.

Nata da due soci di Brooklyn, questa società che ha ancora oggi sede a New York ha fatto il giro del mondo grazie ai suoi prodotti a base di burro vegetale.

In particolare il Tatoo butter è uno dei cavalli di battaglia, conosciutissimo fra i professionisti come uno dei migliori prodotti del genere.

Hustle Butter Deluxe è un burro al 100% vegetale, che ha sostituito tutti i prodotti a base di petrolio utilizzati come lenitivi per tatuaggi con ingredienti ad origine naturale. Non impasta e si spalma benissimo.
Tra gli ingredienti troviamo burro biologico di karitè, mango e aloe, cocco biologico, girasole e olio di crusca di riso, rosmarino Oleoresina, tè verde, vitamina E, Menta Arvenus e olio essenziale di papaia.

Alcuni tatuatori professionisti sembra che lo usino addirittura prima e durante la scrittura del tatuaggio stesso, ma è una pratica che non tutti condividono a pieno.

Le sue ottime capacità idratanti, disinfiammanti e antibatteriche lo rendono ottimo anche per essere usato come unguento curativo per tagli, graffi e irritazioni, indipendentemente dalla causa.

Fra i contro devo dire che è un burro che può sembrare un po’ duro fino a quando non viene sfregato sulla pelle calda. Inoltre, rispetto alla più tipica crema da tatuaggio, si percepisce un po’ più unto.

Conclusioni:

Un bestseller internazionale che ha fatto letteralmente il giro del mondo.
Un made in USA (Brooklyn) utilizzatissimo sia negli Stati Uniti che in tutto il mondo a livello professionale per le sue enormi proprietà. Disinfiammante, idratante, e cicatrizzante tanto che si può utilizzare anche su ferite di vario tipo.
Tra i più conosciuti e utilizzati al mondo, non a caso.

Hustle Butter – Tattoo Butter (140 gr)  Prezzo: 21,90 euro


Crema tatuaggi: la migliore

1. Tattoo Defender – After Ink Nature

crema tatuaggi tattoo-defender-afterinkTatto Defender è una società italiana che è riuscita ad oggi ad affermarsi come grande produttore internazionale di prodotti per la cura del tatuaggio. Soprattutto a livello Europeo, è un leader del settore.

After Ink nature è una crema tatuaggio idratante e rivitalizzante. Si tratta di una crema utile a tatuaggi nuovi ed esistenti utile sia come lenitivo che come rivitalizzante dei colori.
La formula è specifica per agire in profondità, facilitando la sintesi lipidica e la produzione dei fibroblasti cutanei, che permettono un processo di cicatrizzazione più veloce.
In questo modo è uno dei prodotti che riesce meglio a mantenere integri i colori e la brillantezza del tatuaggio, come se fosse appena fatto.

Un’altra caratteristica che personalmente apprezzo molto è la capacità di assorbimento, che permette alla crema di non attaccarsi sui vestiti. Inoltre, se stai cercando un prodotto post-tatuaggio veramente naturale, After Ink utilizza una formula senza petrolio, senza parabeni, senza profumo, vegana, senza crudeltà e senza glutine.

Si tratta di un prodotto certificato in Italia e testato clinicamente, dalla sicurezza garantita. L’ho apprezzato enormemente anche io, che ho una pelle molto delicata e irritabile.
After Inked è un prodotto premium che ad oggi utilizzato e consigliato da molti tatuatori di fama mondiale.

Conclusioni:

Un made in Italy d’eccellenza, che si è creato una fama mondiale. Ottimo sia come cicatrizzante e antibatterico per favorire la guarigione della pelle, che come rivitalizzante dei colori.
Non unge, non macchia i vestiti ed è uno dei pochi che evita la formazione di croste, equilibrando l’epidermide laddove se ne fossero formate.
Una crema per tatuaggi utilizzata in tutto il mondo che ha tutto quello che serve per rendere il tatuaggio un’opera perfetta.

Tattoo Defender – After Ink Nature (50 mL) Prezzo: 19,90 euro


Tatuaggio: le regole per l’after Ink

Quando posso lavare il tatuaggio?

crema-tatuaggi-5La maggior parte dei consigli ti dirà di lasciare la pellicola sul tatuaggio per le prime 2-5 ore, quindi di rimuoverla con cura e di lavare delicatamente il tatuaggio con acqua tiepida e sapone liquido antisettico, come quello che abbiamo visto in precedenza.

Soprattutto i primi giorni è importante mantenere la pelle pulita e ben idratata, utilizzando detergenti adatti all’uso che non irritino la pelle e che non la disidratino!

Quanta crema devo applicare dopo aver fatto il tatuaggio?

Dovresti applicare uno strato sottile di una crema per tatuaggi per tutta la prima settimana post tatuaggio, anche se la ferita ti pare guarita. Questo permetterà ai colori di rimanere vivi senza sbiadirsi a causa di crosticine formate dalla pelle.

Dopo la prima settimana dovrai valutare lo stato tatuaggio e decidere ogni quanto idratarlo con la crema tatuaggio o una crema idratante.

Come pulisco la pelle del tatuaggio?

Dopo che è passata la prima settimana, devi mantenere il tatuaggio pulito e asciutto ed evitare di immergerlo in acqua a lungo per almeno un mese (le docce sono ok, i bagni da mezzora non lo sono).

Se i tuoi vestiti tendono a strofinare sul tatuaggio impedendo alla pelle di disinfiammarsi, cerca di tenerlo coperto con una garza o una benda medica.

Posso esporre il tatuaggio alla luce solare?

Evitare di esporre il tatuaggio alla luce diretta del sole se non necessario. I tatuaggi guariti, specialmente quelli colorati, possono sbiadire al sole.

Anche quando è completamente guarito, assicurati che il tatuaggio sia coperto da un vestito o coperto da una crema solare.

Quella che abbiamo citato in precedenza è una delle migliori, ma piuttosto che non mettere niente usa una semplice crema solare ad alta protezione.

Quanto impiega un tatuaggio a guarire?

La cura del tatuaggio passa attraverso una buona dose di pazienza. I tempi di guarigione dipendono da innumerevoli fattori, compreso il tuo corpo e la dimensione del tatuaggio. Questo può variare da circa una settimana per disegni di linee più sottili, a diversi mesi per disegni complessi e di grandi dimensioni.

Continua a seguire le tue istruzioni post-cura per tutto il tempo che il tuo tatuatore ti ha consigliato, e assicurati che il tatuaggio sia tenuto idratato e pulito per alcuni mesi, evitando prodotti abrasivi per la pelle.

Posso grattare la pelle sopra al tatuaggio?

Quando il tatuaggio guarisce tende a screpolarsi leggermente. Evitare di grattare a tutti i costi, in quanto grattarsi potrebbe rimuovere l’inchiostro nella zona e portare a macchie o addirittura cicatrici.

Se prude, non grattare, ma soffia o schiaffeggia leggermente la zona. La sensazione di prurito non dovrebbe durare più di due settimane, e comunque dovrebbe essere ampiamente contrastata da una crema tatuaggi come abbiamo isto in precedenza.

Se dopo una settimana la pelle rimane molto rossa e calda al tatto, mostrando ancora sangue, torna dal tatuatore e considera anche se fare valutare la situazione a un medico. Le infezioni da tatuaggi ad oggi sono rarissime, ma possono ancora capitare, e vale sempre la pena fare un controllo in più, piuttosto che trascurare una situazione di malessere.

I colori del tatuaggio tendono a sbiadire?

Se il tatuaggio si sbiadisce visibilmente, il tatuatore è tenuto a ritoccartelo gratuitamente. I tatuaggi e i servizi scadenti portano a una cattiva reputazione, quindi è nel loro interesse assicurarsi che tu sia soddisfatto del risultato finale.

Dopo circa 6 settimane, valuta se hai bisogno di ritocchi su qualsiasi area del tatuaggio. Vedrai che il tatuatore non si tirerà indietro!

Hai dubbi o domande a cui non sai rispondere? Non esitare a scrivermi nei commenti!

Ormai ben più sugli "anta" che gli "enta", ho un'esperienza decennale in ambito cosmetico, sia per quanto riguarda la selezione degli ingredienti che per quanto riguarda l'analisi dei makeup. Nella mia carriera ne ho viste -letteralmente- di tutti i colori (stravagantissimi Vip compresi). Nel 2015 ho deciso di aprire un blog di makeup con una mia socia, viste le continue richieste di consigli. Ciò di cui parlo l'ho sperimentato sulla mia pelle...e sulla pelle degli altri!

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here