Fango anticellulite: un alleato preziosissimo per qualsiasi donna, da ormai secoli a questa parte.

Esistono testimonianze di donne che già in epoca classica utilizzavano dei particolari trattamenti a base di fanghi drenanti per migliorare l’aspetto e diminuire il gonfiore delle gambe.

Ma ad oggi, possiamo affermare con certezza che il loro utilizzo sia effettivamente utile per le nostre gambe?

La risposta è .

N.B: per ogni fango mostreremo il prezzo medio su Amazon.it degli ultimi 12 mesi del prodotto. Ci aiuterà a capire se è in linea col nostro budget!

Oggi infatti vedremo:

1) L’effettiva efficacia dei fanghi anticellulite. Cosa devono contenere per essere validi?

2) I fanghi anticellulite REALMENTE efficaci, per risultati ottenuti e analizzando la formulazione.

Potrebbe interessarti – Creme rassodanti: le migliori al mondo

Fanghi anticellulite: come sono fatti, in 3 punti

A differenza dei trattamenti che venivano utilizzati secoli fa, oggi la ricerca è stata in grado di spiegare come e dove un fango riesce ad agire quando viene applicato sull’epidermide.

Tali fanghi, infatti, non sono altro che melme divise in 3 parti principali.

1) Frazione liquida

Solitamente è acqua termale. Non a caso i trattamenti a base di fanghi vengono spesso fatti in spa le cui acque sono ricche di sali minerali e oligoelementi sulfurei, clorurati o salsoiodici.
Quando si utilizza un trattamento fanghi anticellulite da usare a casa, spesso l’acqua è prelevata da dei centri termali convenzionati. (Per esempio le acque delle terme di Salsomaggiore per i fanghi Collistar).

2) Frazione solida

fango anticellulite È la parte che fa il vero e proprio “corpo” del fango. Deve essere in quantità maggiore di quella liquida, per evitare che il fango risulti troppo liquido quando lo si spalma sulla pelle.
Comprende fondamentalmente le argille, che al loro interno hanno tutta la parte organica tipica del luogo da cui vengono estratte (alghe, batteri, humus…).

3) Principi attivi funzionali

Sono tutti i principi attivi aggiunti artificialmente al fango stesso per favorire l’effetto drenante e di attacco verso la parte adiposa dell’epidermide.
Solitamente sono ad azione capillarotropa, ovvero utili al miglioramento della funzione dei capillari nelle zone applicate, aumentando e favorendo la circolazione sanguinea.

I principi attivi nei fanghi possono essere molto differenti fra una formulazione e un’altra, ma fra i più noti possiamo citare estratti di edera (astringente), centella asiatica (dimagrante sulla parte lipidica), ippocastano (drenante e capace di favorire la circolazione), mirtillo nero (tonificante), tè verde (detossificante) e caffeina (drenante e rivitalizzante per la circolazione).

Fango anticellulite: come funziona di preciso?

L’applicazione di fanghi anticellulite ha indubbi benefici a livello di circolazione sanguinea, drenaggio dei liquidi in eccesso e dissoluzione della parte lipidica dove sono applicati.

Ma come funzionano di preciso?

Se i fanghi che stiamo utilizzando prevedono un trattamento è a caldo, si parla di una vasodilatazione che favorisce circolazione sanguinea e assorbimento dei principi attivi anche in tempi molto rapidi. Questi tipi di fanghi lavorano per termogenesi.

I fanghi arricchiti riescono a lavorare sull’epidermide diminuendo la permeabilità e limitando il ristagno di liquidi interstiziali della pelle, contrastando fortemente la ritenzione idrica.
Questa azione, denominata antidemigena è potenziata anche dalla componente di principi attivi terapeutici, (per esempio l’escina estratta dall’ippocastano).

L’azione anticellulite vera e propria che agisce sui lipidi (la parte grassa) si ottiene dagli specifici principi attivi contenuti nei fanghi.

Il fango anticellulite ha la capacità di cedere all’epidermide i principi in esso contenuti, ma allo stesso tempo adsorbe le tossine presenti in eccesso.
Spesso questo è coadiuvato da un aumento sensibile della temperatura della pelle che favorisce la sudorazione e migliora la microcircolazione.

fanghi anticellulite pelle

L’argilla ha proprietà specifiche, che possono variare in funzione della composizione della stessa. Per la maggior parte ha proprietà elastiche e che favoriscono il mantenimento della tonicità dei tessuti. Allo stesso tempo, come visto in precedenza, hanno la capacità di adsorbire le tossine che emergono dall’epidermide, che verranno rimosse una volta pulito via il fango. Questa è una grossa differenza rispetto alle creme che si assorbono e basta.

I trattamenti a base di fanghi sono particolarmente noti e apprezzati per la velocità con cui manifestano i benefici. Già dopo un’applicazione si percepisce un miglioramento generale della pelle, con maggiore morbidezza e migliore elasticità.

fango anticellulite 2
Da sx: inizio, a 30, a 60 giorni da applicazione fanghi. Applicazioni coadiuvate da dieta sana e attività fisica. Fanghi utilizzati: nr° 2 in classifica

L’insieme dei fanghi, coadiuvati dai principi attivi specifici di ogni formulazione, riescono a cedere gran parte dei loro nutrienti, aumentare la temperatura e la sudorazione dell’epidermide (anche i fanghi freddi), ammorbidire la pelle e favorire in ultima analisi la microcircolazione capillare.

Il risultato a breve termine è un effettivo miglioramento sia della tensione che dell’elasticità della pelle, mentre nel medio lungo termine (2 – 4 mesi) una riduzione significativa della parte adiposa e, dove presente, della ritenzione idrica.

Infine è importante sottolineare che un fango anticellulite ha sempre un grande vantaggio rispetto ad una crema: è costituito da ingredienti di origine naturale, risultando fra i prodotti cosmetici più delicati ed “educati” sulla pelle.

Fanghi anticellulite: come e ogni quanto applicarli?

Mi è stato chiesto diverse volte di fare una miniguida riguardo la corretta applicazione dei fanghi anticellulite, oltre che sulla frequenza.

Dunque riporto qui un breve riassunto sui passaggi chiave nell’applicazione corretta dei fanghi.

1) Un trattamento a base di fanghi anticellulite necessita di una doccia calda preventiva (o al limite solo di lavare la zona interessata). Questo semplice passaggio eliminerà lo sporco ed allargherà i pori della pelle, favorendo il passaggio dei principi attivi attraverso l’epidermide.

2) Alcuni fanghi vanno scaldati prima dell’utilizzo, altri no. Altri ancora si scaldano a contatto con la pelle per termogenesi. Questo passaggio dipende dal tipo di fango che andiamo ad applicare, dunque seguiamo le istruzioni dell’etichetta.

3) il fango si può spalmare sulla pelle tramite pennelli a setola morbida o con le mani. Il mio consiglio è di massaggiare sempre in maniera circolare in maniera energica, in modo da permettere al fango di penetrare in profondità nella pelle. Attenzione, perché questo passaggio è molto importante per avere risultati ottimali!

4) L’applicazione del fango va dai 15 minuti, per quelli ad azione intensa, ai canonici 45 minuti per i classici. La pellicola / i pantaloni avvolgenti vengono indossati sia per evitare di sporcare ovunque, che per evitare dispersioni di calore, che favorisce l’efficacia dei fanghi.

5) Completata la durata del trattamento, si può procedere alla rimozione tramite risciacquo con acqua calda. Anche in questo caso è meglio utilizzare acqua calda, che riesce a mantenere i pori dilatati e allo stesso tempo riuscirà a disciogliere meglio le impurezze emerse in superficie.

Per quanto riguarda la frequenza delle applicazioni, anche in questo caso varia da prodotto a prodotto.

La regola generale, e che sostanzialmente si può applicare a praticamente tutti i fanghi è:
Prima settimana: applicazione un giorno sì, uno no.
Seconda settimana: 2-3 applicazioni.
Terza settimana: 2 applicazioni.
– Dalla quarta settimana fino al termine del trattamento: 1 applicazione.


Infine, viste le numerose richieste, segnalo che i fanghi ad uso domestico si possono applicare in due modi sostanziali:

fanghi anticellulite calze1) utilizzando la pellicola da cucina, che potremo avvolgere intorno alle gambe una volta spalmato il fango sulla gamba.
2) in alternativa, possiamo decidere di utilizzare i pantaloni in cartene usa e getta, che sono quelli che si utilizzano anche nei saloni professionali. Sono molto larghi e adatti a qualsiasi taglia.

Pantalone Cartene (25 pezzi monouso) – Prezzo (Amazon): 19,90 euro

Entrambi i modi sono adatti allo scopo.
Il primo ci farà risparmiare qualche soldo, ma richiede molto tempo e pazienza. Inoltre quasi sempre si sporcherà per terra se si fa in casa.

Il secondo è un metodo più veloce, ma che ha un costo. Lascio qui sopra i pantaloni che vedo utilizzare più spesso sia in salone che in ambito domestico. La scelta di uno dei due metodi è assolutamente arbitraria in funzione delle proprie esigenze!


Fanghi anticellulite i migliori – [CLASSIFICA]

Fango anticellulite – Più economico

7) Byothea – Fango Snellente

fanghi anticellulite byotheaIniziamo da un fango snellente abbastanza economico (ben 1L di prodotto, più di 1 Kg in peso), ma capace di dare discreti risultati. Byothea unisce la forza di tutti i maggiori principi attivi conosciuti, creando un fango snellente essenziale e delicato.

Gli ingredienti utilizzati da questo preparato sono davvero molti. Troviamo la caffeina che è uno dei più noti drenanti di liquidi nonchè l’argilla verde che è molto conosciuta per essere un ottimo assorbente di impurità e grasso della pelle.

Come alghe utilizzate troviamo un mix di alghe marine dermoprotettive e ricchissime di minerali, specifiche per smaltire le scorie presenti nell’epidermide.
Apprezzabile anche la presenza di estratto di ippocastano nell’INCI, che possiede note proprietà decongestionanti e vaso protettrici, con un conseguente sgonfiamento dei tessuti.

Sulla pelle il risultato è un gradevole effetto fresco, con un buon profumo e una pelle morbidissima.

Un po’ troppo liquida a mio parere la consistenza. In primo luogo non facilita la stesura sulla gamba, che tenderà a colare un po’ troppo. In secondo luogo un fango troppo liquido riflette una concentrazione troppo bassa di argilla e dell’effetto drenante che passa attraverso di essa.

L’effetto anticellulite è provato e discreto, ma ottenibile solo in un arco di almeno 2 mesi. Quello che posso garantire è che la pelle risulterà morbida e compattata sin dalle prime applicazioni.

Conclusioni:
Una formulazione completa e molto ricca, anche se a mio parere eccede un po’ troppo nella parte liquida.
L’effetto sulla pelle è fresco, profumato e gradevole. Efficacie sia per compattare e levigare la pelle che per drenare e sgonfiare. Come anticellulite è discreto, anche se lontano rispetto ad altri che vedremo più avanti. È un fango senz’altro economico, ma comunque di buon livello.

Byothea – Fango Snellente (1000 mL)Prezzo: 34,99Sconto: 23% – Prezzo: 27,00 euro


Fango anticellulite – …che non cola

6) Iodase – Fango Tecnico

fanghi anticellulite iodaseIl fango proposto da Iodase è un particolare fango per la cellulite che viene definito da Iodase fango tecnico. Tradotto, significa che ha i benefici di un buon fango, ma la consistenza (e i vantaggi di applicazione) di una normale crema anticellulite.

Caratteristica fondamentale, infatti, è la texture di questo fango, che permette un’applicazione decisamente semplificata rispetto a tutti gli altri fanghi.
La formulazione di questo fango è calibrata per non gocciolare minimamente, e anzi seccarsi e assorbirsi sulla pelle mentre lo si indossa.

Insomma, niente cellophane e niente tute o pantaloni per evitare di sporcare ovunque!

Questo Iodase è decisamente una soluzione perfetta per tutte coloro cercano un fango per velocizzare i tempi di applicazione.

Per quanto riguarda la formulazione e i principi attivi di questo fango, possiamo dire con fermezza che la formulazione è ottima. Ricca di componenti “innovativi”, ma con una base solida di principi attivi ben collaudati.

Oltre ai classici componenti quali alghe e fitoestratti naturali, troviamo una particolar sostanza, la fosfatidilcolina all’alga laminaria.

Tale Fosfatidilcolina è il prodotto naturale del metabolismo della Colina. Si tratta di un fosfolipide studiato per la sua capacità di regolare la comunicazione fra le cellule e le loro matrici. Risulta essere un componente essenziale nell’equilibrio delle adiposità dei grassi.

La crema agisce per termogenesi, ovvero stimolando la produzione di calore dove viene applicata, soprattutto nel tessuto adiposo e muscolare.

Conclusioni:
Una formulazione classica, ma con qualche componente innovativo. Risultato sulla pelle ottimo. Leviga e riduce sensibilmente la ritenzione idrica sottocutanea. Va applicata almeno per 6 settimane per vedere risultati concreti in tal senso.
Una fra le pochissime che non cola, ma sembra una semplice crema anticellulite. Perfetta per chi cerca un trattamento dai tempi di applicazione ridotti.

Iodase – Fango Tecnico (700 gr) Prezzo: 32,90 euro


Fango anticellulite – ottimo rapporto qualità prezzo

5) Cell Plus MD – Fango Bi anticellulite

fango anticellulite cell-plusCell-Plus MD è un prodotto per il trattamento della cellulite in fase iniziale o avanzata.

I fanghi Cell Puls MD sono un’ottima soluzione come fanghi da utilizzare a casa propria, apprezzabili sia per l’INCI delicato e naturale, sia per i limitati tempi di applicazione, sia per l’ottimo rapporto qualità prezzo.

Ma andiamo con ordine.

Le argille “bianche” che ho avuto modo di testare e valutare sono specifiche per un trattamento contro la ritenzione idrica, e lavorano a freddo. L’effetto sulla pelle è fresco e leggermente “frizzantino” quando applicato, e lo trovo assolutamente adatto per tutto l’anno, anche se naturalmente in modo particolare nei mesi estivi più caldi.

L’INCI è particolarmente delicato, e si basa su un complesso brevettato, a base di Crithmum maritimum e estratto di rosmarino. Oltre a questo, su cui ho potuto racimolare poche informazioni, sono presenti buone concentrazioni di caffeina e diversi oli essenziali.

L’effetto su cui si basano questi fanghi rassodanti è lo scambio osmotico fra l’acqua contenuta sottopelle e quella che può assorbire. Tale scambio trascina parte dell’acqua dell’epidermide all’interno dell’argilla, diminuendo la concentrazione di acqua sottopelle.
L’azione di contrasto sulla cellulite è un riflesso dell’azione osmotica sulla ritenzione idrica: calando quest’ultima, infatti, si ottengono risultati anche sulla prima, visto che spesso sono strettamente correlate.

Tradotto, questi particolari fanghi non hanno ingredienti specifici per l’attacco ai grassi di gambe e addome, ma lavorano in maniera efficiente e reale su ritenzione idrica e capacità di sgonfiare i tessuti.

Va anche detto che il trattamento con questi fanghi è calibrato per soli 20 minuti di applicazione, rendendolo particolarmente adatto a chi vuole tagliare il più possibile sui tempi del trattamento.

Conclusioni:
Un fango snellente ad uso domestico dal rapporto qualità prezzo eccellente. INCI delicato, fresco sulla pelle, per nulla aggressivo. La capacità drenante e di contrasto alla ritenzione idrica è reale. Le proprietà di anticellulite sono una conseguenza della diminuzione della ritenzione idrica. Moltissime utilizzatrici si sono dichiarate molto soddisfatte. A mi parere, eccellente sulla ritenzione idrica, meno performante sul grasso.

Cell Plus MD – Fango Bi anticellulite (1000 gr)Prezzo: 40,00 – Sconto: 20% – Prezzo: 32,00 euro


Fango snellente anti ritenzione idrica

4) Fiori di Cipria – Fango d’Alga laminaria

Fiori di Cipria è un brand made in Italy focalizzato su comsetici di alta qualità, e i fanghi rassodanti all’alga laminaria non fanno eccezione.

Si tratta di un fango anticellulite e rassodante a base di alga laminaria, ippocastano, oli essenziali di rosmarino, chiodi di garofano e limone. L’intera formula è molto naturale e cerca di sfruttare in ogni modo l’effetto drenante dei migliori ingredienti vegetali.

L’estratto di semi di ippocastano, con le sue proprietà vasoprotettrici, antinfiammatorie e drenanti, aiuta la circolazione diminuendo drasticamente la ritenzione idrica e gli inestetismi della cellulite.

L’ingrediente principale resta comunque l’alga laminaria. Tale alga viene utilizzata principalmente nei trattamenti contro la cellulite e la ritenzione idrica, da sola o in combinazione con altri estratti per potenziarne l’attività.

I sali minerali e soprattutto lo iodio contenuto naturalmente stimolano il metabolismo generale e provocano un aumento degli scambi osmotici determinando l‘eliminazione dei liquidi in eccesso. Questo fenomeno viene sfruttato nel trattamento della cellulite e dell’obesità, motivo per cui gli estratti di Laminaria sono utilizzati nelle preparazioni per massaggi e bagni come co-assistenti in tali trattamenti.

Per questo resta uno dei prodotti migliori in assoluto per contrastare la ritenzione idrica.

Conclusioni:
I fanghi all’alga laminaria di Fiori di Cipria sono un altro made in Italy di qualità eccezionale. L’alga laminaria, unita all’ippocastano, ha consolidate proprietà di stimolazione osmotica, che inducono una forte riduzione della ritenzione idrica. Anche l’INCI è particolarmente delicato e naturale. Un fango snellente ottimo, sotto tutti gli aspetti.

Fiori di Cipria – Fango d’Alga laminaria (700 gr) Prezzo: 34,95 euro


Fango anticellulite – drenante

3) Collistar – Fango d’alghe corpo perfetto

fanghi anticellulite collistarIl fango d’Alghe anticellulite di Collistar è un fango completamente studiato e realizzato in Italia, che è riuscito a farsi strada come uno dei trattamenti anticellulite più popolari in assoluto anche a livello internazionale.

La formulazione è realizzata utilizzando ingredienti di origine italiana: è presente un mix concentrato di Alghe marine, fitoestratti, oli essenziali e argilla bianca. Tutti gli ingredienti essenziali e più conosciuti per la realizzazione di un ottimo fango anticellulite.
Gli ingredienti sono miscelati con l’acqua delle terme di Salsomaggiore, che è oltretutto riconosciuta per essere ricchissima di oligoelementi e Sali minerali, infatti è decisamente adatta per favorire microcircolazione e detossificazione.

L’INCI parte quindi da una buona base, ricca di elementi utili e molto curati nella scelta. A questi, se studiamo gli ingredienti, ci accordiamo che è presente un principio attivo particolare. L’ Estratto di Coccoloba Uvifera.
Questa sostanza è alla base della Cosmetic Drone Technology, che ha fatto molto parlare e discutere sui benefici di questi fanghi Collistar.

La capacità di questo “brevetto” sembra essere infatti quello di riuscire a penetrare nell’epidermide e colpire con efficacia le cellule adipose. A contatto con tali cellule le capsule si aprono e liberano il principio attivo, (Coccoloba Uvifera) che riesce a disciogliere buona parte del grasso eccedente colpendo a fondo le cellule adipose.

Morbido e cremoso, il questo fango/crema è estremamente facile da applicare e massaggiare. Viene assorbito in pochi secondi, non lascia tracce bianche e volendo permette di rivestirsi dopo pochi minuti. Dopo le prime applicazioni, la pelle appare già più liscia e tonica. Quindi, con il progredire del trattamento, i depositi adiposi localizzati e la pelle a buccia d’arancia diventano meno evidenti e giorno dopo giorno le aree trattate appaiono rimodellate.

N.B: all’interno della confezione sono già presenti dei pantaloncini riutilizzabili, che si possono lavare a mano o in lavatrice delicatamente, permettendone l’utilizzo fino al termine della confezione.

Conclusioni:
Un prodotto davvero innovativo, ottimo sia per drenare dalla ritenzione idrica che per sgonfiare dall’eccesso di cellule adipose. Un prodotto completo, con un INCI molto curato e ricco di ingredienti efficaci. Ma cosa più importante, i risultati in meno di un mese si vedono davvero.

Collistar – Fango d’alghe corpo perfetto (700 mL)Prezzo: 59,00 euro


Fango anticellulite – il migliore a caldo

2) Guam – Fanghi D’Alga Azione Rapida a caldo

fango anticellulite caldo guamLo ammetto: in prima posizione ho messo 2 prodotti. Questo perché i fanghi Guam, sebbene efficaci, vanno distinti in due grandi categorie.
I fanghi ad effetto caldo e i fanghi ad effetto freddo.

Il primo che vediamo (e che preferisco di meno) è il Fango ad azione rapida a caldo.

I fanghi Guam sono dei fanghi super ottimizzati nella formulazione per essere rapidi ed efficaci. Sono anche tra i più noti fanghi anticellulite a livello mondiale.

Questo fango da utilizzare a caldo è specificamente progettato per rassodare girovita e gambe e utilizza una speciale miscela di oli essenziali naturali e fango di alghe Guam che garantisce dei piccoli risultati sin dal primo trattamento. Leviga la buccia d’arancia, drena la pelle flaccida e asciuga i tessuti grassi per delle gambe effettivamente più toniche.

Gli ingredienti principali sono quelli più conosciuti per le loro capacità benefiche in termini di circolazione, drenaggio dei liquidi e diminuzine degli strati adiposi.

Nell’INCI troviamo grandi concentrazioni di Alghe Guam, argilla, fitoestratti di edera, ippocastano, fucus, oli essenziali di limone e origano.

Le Alghe di Guam restano naturalmente il cuore pulsante dei fanghi. Tali Alghe hanno un effetto drenante certificato da diversi studi, con un calo del girocoscia, e dopo qualche trattamento una riduzione della cellulite e delle adiposità cutanee.

I fanghi a caldo sono il risultato di una reazione termogenica.

Tale reazione non è altro che l’attivazione del metabolismo con produzione di calore, a spese di calorie che vanno bruciate nella zona interessata, e dunque bruciando i grassi.

Fango anticellulite guam a caldo
Da sx: risultati a 30 giorni da applicazione fanghi Guam a caldo. Applicazioni affiancate a dieta sana e attività fisica nella norma.

Posso dire tranquillamente che il calore percepito non è eccessivo, più che tollerabile Sarà sui 40-45 °C.

L’unico motivo per cui questo fango lo preferisco meno del suo alter ego a freddo è che si tratta oggettivamente di un trattamento d’urto abbastanza aggressivo. I principi attivi scaldano la gamba, il chè può essere un problema per chi ha i vasi sanguini un po’ delicati, perché tenderà ad arrossarli un po’.

Al di là di questo, il trattamento è effettivamente efficace e indiscutibilmente poter avere in casa un trattamento completo della durata di soli 15 minuti è un vantaggio veramente non da poco.

Conclusioni:
Il trattamento “d’urto” (da soli 15 minuti di applicazione!) a caldo, della casa di fanghi anticellulite più famosa al mondo. Risultati documentati e certificati, un INCI completo e ricchissimo con al centro le famose Alghe di Guam che sono veramente un concentrato di nutrienti fuori dal normale. Perfetto per chi va sempre di fretta, visti i limitatissimi tempi di applicazione.
Io per le ragioni dette sopra, preferisco il trattamento a freddo, ma si tratta di un prodotto validissimo.

Guam – Fanghi D’Alga Azione Rapida a caldo (1000 gr)Prezzo: 49,00 euro


Fango anticellulite – il migliore a freddo

1) Guam – Fanghi d’Alga anticellulite a Freddo

fango- anticellulite freddo-guamI fanghi di Guam sono il trattamento estetico a base di alghe marine più conosciuto nel mondo, ed uno dei più acquistati, recensiti e lodati nel panorama cosmetico del trattamento anticellulite.

I fanghi a freddo, detti a volte anche fanghi artici, sono fanghi che richiedono i classici tempi di contatto, ovvero 40-50 minuti, ma non lavorano per termogenesi come i cugini a caldo, dando un effetto particolarmente fresco e gradevole sulla pelle.

Visto che la formulazione dei due tipi di fanghi (a caldo e a freddo) è leggermente diversa, può risultare davvero utile provare l’una invece che l’altra per verificare eventuali differenze di efficacia sulla propria pelle.

Come detto in precedenza, i fanghi a freddo sono sensibilmente più delicati della controparte che lavora a caldo. Allo stesso tempo, poiché non lavorano per termogenesi (e quindi non hanno il calore che aiuta a bruciare i grassi) necessitano di tempi più dilatati di contatto. Almeno 40 minuti.

L’azione finale è sia rassodante e che tonificante, ed agisce specificatamente sulla riduzione dei liquidi con effetto drenante e asciugando la parte grassa e lipidica in eccesso.

L’efficiacia è reale. Non c’è bisogno del mio feedback, che è senz’altro positivo, o delle numerose recensioni che si trovano online.
I trattamenti Guam sono veramente efficaci, e sostenuti da una reale letteratura scientifica in materia di diminuzione degli strati adiposi, diminuzione della ritenzione idrica e conseguente rassodamento.

fango anticellulite guam freddo
Da sx: risultati a 30 giorni da applicazione fanghi Guam a caldo. Applicazioni affiancate a dieta sana e attività fisica nella norma.

Documentandomi a riguardo ho trovato anche una buona letteratura in merito, compreso degli studi di Università italiane, come quella di Pavia di qualche tempo fa qui.

Sbirciando l’INCI, in ogni caso, ci accorgiamo che lo schieramento degli ingredienti è davvero ben nutrito, oltre che focalizzato sul risultato migliore. Ne cito alcuni.

Partiamo dalle Alghe Guam: come evidenziato dagli studi che ho citato in precedenza sembra abbiano reali capacità di tensionare la pelle oltre che di aumentarne l’elasticità. L’aspetto generale della pelle viene

Passiamo ai fitoestratti di Edera, che sono ricche di saponine, glicosidi vegetali noti per tonificare la pelle e contrastare eventuali inestetismi.

.. e andando avanti ci sarebbe tantissimo ancora da descrivere: il tè verde, forte delle sue proprietà antiossidanti, gli oli essenziali di limone (antisettici), la verbana che è un cicatrizzante naturale, l’alga Fucus che è un altro dimagrante naturale nonché disinfiammante, la salvia che è un antinfiammatorio naturale e infine l’immancabile caffeina, che è uno delle più note sostante anticellulite per le proprietà legate al miglioramento della circolazione capillare.

La confezione da un Kg a mio parere è perfetta per fare un ciclo da un mese / un mese e mezzo e verificare già i primi effettivi risultati.
Ricordo che le prime 3-4 “sedute” necessitano di un trattamento al giorno, o un giorno si e un giorno no. Le successive andranno fatte meno frequentemente, per arrivare dopo 3 settimane a fare un mantenimento di un trattamento a settimana.

Conclusioni:
Il trattamento fanghi anticellulite che mi ha dato i risultati migliori, sia in termini di drenaggio della ritenzione idrica che diminuzione della parte grassa. E come me le testimonianze positive su questo fango sono veramente numerosissime.
Un INCI efficace senza essere aggressivo sulla pelle, il fango freddo è perfetto per le pelli più sensibili. A mio parere il miglior trattamento che si possa trovare oggi in commercio.

Guam – Fanghi d’Alga anticellulite a Freddo (1000 gr) Prezzo: 49,00 euro


Perfetto, abbiamo visto TUTTO quello che c’è da sapere sui fanghi anticellulite.

Ti ricordo che la classifica è costantemente aggiornata: aggiungo e sostituisco continuamente i migliori prodotti in commercio!

Domande, dubbi o curiosità su questi o altri fanghi anticellulite?

Resto a disposizione nei commenti! A presto!

Ormai ben più sugli "anta" che gli "enta", ho un'esperienza decennale in ambito cosmetico, sia per quanto riguarda la selezione degli ingredienti che per quanto riguarda l'analisi dei makeup. Nella mia carriera ne ho viste -letteralmente- di tutti i colori (stravagantissimi Vip compresi). Nel 2015 ho deciso di aprire un blog di makeup con una mia socia, viste le continue richieste di consigli. Ciò di cui parlo l'ho sperimentato sulla mia pelle...e sulla pelle degli altri!

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here