Magnetoterapia: 5 prodotti TOP ed i benefici [GUIDA 2022]

Magnetoterapia
Guarire con i magneti: che cos’è la magnetoterapia?

Artrosi, dolori muscolari, emicrania, mal di schiena… I magneti terapeutici sono una vera alternativa ai trattamenti farmacologici. Come funziona la magnetoterapia? Come posizionare i magneti? Quali sono i pericoli?

Magnetoterapia

Definizione: cos’è un magnete terapeutico?

Potrebbe interessarti anche la pressoterapia professionale che sostituisce o supporta il movimento naturale dei fluidi associati a problemi venosi o linfatici, o ad entrambi contemporaneamente.

La magnetoterapia è l’uso di campi magnetici continui per scopi terapeutici. Richiede l’uso di magneti. “Per essere terapeutico, un magnete deve combinare qualità e potenza”, spiega Monique Vial, naturopata.

 

Tabella comparativa dei prezzi Magnetoterapia

Se hai poco tempo puoi consultare la tabella che riporta prezzo e link per l’acquisto del miglior prodotto per magnetoterapia!

#ImmagineProdottoPrezzo (€)
1Magnetoterapia - Globus G3956, Magnum XL PRO solenoidi MorbidiGlobus G3956, Magnum XL PRO solenoidi Morbidi514,73
2Magnetoterapia - I-TECH Medical Division, MAG 2000 Magnetoterapia Bassa Frequenza Alta IntensitàI-TECH Medical Division, MAG 2000 Magnetoterapia Bassa Frequenza Alta Intensità298,00
3Magnetoterapia - LED Apparecchio Magnetoterapia BiosalusLED Apparecchio Magnetoterapia Biosalus97,90
4Magnetoterapia - Gima MT BASE PLUSGima MT BASE PLUS374,57
5Magnetoterapia - New Age, Pocket EmavitNew Age, Pocket Emavit277,00

Definizione: cos’è la magnetoterapia?

La magnetoterapia è una medicina non convenzionale, “parallela” o “morbida” utilizzata dai professionisti della magnetoterapia (o da ognuno di noi a casa propria) e consiste nell’alleviare i dolori con magneti terapeutici.

Questa tecnica che utilizza il campo magnetico è nota fin dall’antichità. L’uso dei magneti ha attraversato i secoli e i continenti, tanto che troviamo tracce dell’uso di questo metodo in Europa e  in Cina già  nel 17° secolo, oggi e nell’antichità

Magnetoterapia sulla schiena

Quale sollievo dal dolore con la magnetoterapia?

L’obiettivo della Magnetoterapia è stimolare i naturali processi di guarigione e alleviare il dolore senza la presenza di corpi estranei o sostanze chimiche, applicando potenti magneti su zone dolenti, punti di digitopressione o meridiani.

È simile all’agopuntura, tranne per il fatto che i magneti permanenti vengono posizionati sulla pelle per migliorare l’energia e il flusso sanguigno, senza causare ulteriore dolore. 

Oltre al dolore stesso, su una zona dolente, c’è un forte impoverimento della circolazione sanguigna, sia in termini di flusso che di trasporto di ossigeno che contribuisce al corretto funzionamento dei nostri organi.
Le CMP hanno un obiettivo prioritario:

Contribuire alla decompressione dei capillari sanguigni, all’aumento della vascolarizzazione e alla crescita di molti vasi sanguigni, quindi partecipare a una migliore ossigenazione e disintossicazione per un migliore funzionamento degli organi.

La magnetoterapia ha diversi scopi terapeutici. In effetti questa medicina alternativa può essere utile in diversi casi.

Innanzitutto la terapia magnetica può alleviare il dolore.

Il braccialetto magnetico o le solette magnetiche possono alleviare i dolori articolari (artrosi) e muscolari.

Ha anche proprietà antistress. Questo permette un aumento di energia positiva e un riequilibrio del corpo. Il riequilibrio del corpo, grazie ai magneti, permette di reintegrare la propria energia positiva. La magnetoterapia consiste nell’applicare magneti su parti del corpo, permette in particolare di avere notti più serene e molto altro!

Infatti questo metodo naturale viene utilizzato anche per:

Alleviare il dolore articolare e muscolare (artrite ed artrosi)

Promuovere la guarigione delle ferite;
Combattere lo stress;
Alleviare l’emicrania;
Combattere la stitichezza;
Migliorare la circolazione dei liquidi nel corpo;
Combattere la ritenzione idrica;

In particolare con la magnetoterapia puoi intervenire su

  • Artrite, Periartrite
  • Artrosi dell’anca, Artrosi della caviglia, Artrosi cervicale, Artrosi del ginocchio
  • Artrosi del gomito, artrosi delle dita, artrosi dorsale, artrosi della spalla
  • Osteoartrite generale, artrosi lombare, artrosi della mano, artrosi del polso
  • Borsite, Condropatia femoro-rotulea
  • Contusioni, discopatie, distorsioni del ginocchio, distorsioni
  • Dolore agli arti, dolore al gomito, dolore al polso, dolore alla mano
  • Dolore al collo, dolore alla caviglia, dolore alla colonna vertebrale
  • Coxartrosi, dolore lombosacrale, torcicollo
  • Dolore muscolare deltoide, dolore muscolare del quadricipite
  • Dolore al sistema scheletrico, mal di schiena, dolore alla spalla
  • Dolore muscolare, lombalgia
  • Dolore alla pianta del piede, facilità plantare
  • Dolore vertebrale, mal di schiena, ernia del disco spinale
  • Ematomi
  • Fibromialgia, Mialgia Trapezio
  • Dolore metatarsale, riflessologia plantare
  • Fratture, sequele di fratture, fratture nasali, formazione ritardata di calli ossei
  • Infiammazione articolare
  • Lesione del menisco, artrosi del ginocchio, artrosi della mano
  • Reumatismi
  • Osteoporosi
  • Sindrome del tunnel carpale
  • Lacrime muscolari
  • Talgia, dolore al tallone
  • Tendinite, tendinite rotulea
  • Terapia notturna

Quali sono le controindicazioni della magnetoterapia?

Premessa da non dimenticare: la magnetoterapia non “cura” ma allevia il dolore.

In particolare La magnetoterapia deve essere evitata  da

  • Portatori di pacemaker o persone con gravi problemi cardiaci o che indossando un apparecchio acustico
  • Donne incinte, bambini molto piccoli
    Persone con tubercolosi, cancro
    L’uso dei dispositivi è vietato ai bambini.

Ovviamente, la magnetoterapia non sostituisce le cure mediche, in caso di sintomi persistenti  devi consultare il tuo medico

Alta o bassa frequenza?

Gli apparecchi per magnetoterapia a bassa frequenza sono in grado di emettere campi elettromagnetici pulsati ad una frequenza che può variare da 1Hz a 150Hz.

Sono particolarmente indicati come coadiuvanti per la rigenerazione del tessuto osseo, infatti viene spesso prescritto a seguito di fratture o interventi chirurgici ove vi sia la necessità di accelerare la formazione del callo osseo (o nei casi in cui questo sia di difficile riformazione), o anche in tutte quelle malattie che colpiscono i tessuti duri come l‘osteoporosi.

Avendo successo nel ripristinare la corretta funzione cellulare, la magnetoterapia a bassa frequenza può essere utilizzata anche come terapia antinfiammatoria, risultando così una valida cura dei tessuti molli.

La magnetoterapia ad alta frequenza, invece, funziona in modo leggermente diverso, trattandosi dell’emissione di piccoli “pacchetti di onde radio” ad una frequenza che varia tra 18MHz e 900MHz. Le applicazioni in questo caso sono efficaci per tutte quelle patologie che colpiscono i tessuti molli come tendini e cartilagini.

Pertanto, se la magnetoterapia deve essere utilizzata per curare una patologia importante diretta al tessuto osseo, il dispositivo deve necessariamente essere un modello PEMF a bassa frequenza (PEMF è l’acronimo di Pulsed Electromagnetic Fields), ma se la terapia è mirata ai tessuti molli come i tendini, o se ne abbiamo bisogno per il mantenimento ottimale del nostro stato di salute, è possibile scegliere un dispositivo più economico con alta frequenza.

La maggior parte dei dispositivi di magnetoterapia attualmente in commercio sono dotati di programmi preimpostati che visualizzano il nome della patologia (programma frattura, programma osteoartrosi, programma antinfiammatorio, ecc.) per piccole superficie, come la rotula, le falangi, il polso, il malleolo, non sono necessarie potenze elevate.

Perché i produttori puntano sempre di più su macchine con potenze molto elevate? Si potrebbe essere portati a pensare che si tratti di puro marketing, ma in realtà non è proprio così.

Una macchina molto robusta garantirà risultati stabili ed efficaci nel tempo, ma soprattutto ti offrirà la possibilità di coprire l’intero elenco di programmi per i quali la macchina è stata progettata, compresi quelli che verranno utilizzati con applicatori che necessitano di potenze maggiori per lavorare correttamente.

L’importanza dei corretto accessori

Gli accessori sono gli oggetti che, una volta collegati al corpo macchina, emettono e trasmettono a noi stessi il  campo elettromagnetico.
Ne esistono di diversi tipi e anche per loro le opzioni di design seguono la filosofia del produttore. Il concetto di base però è lo stesso per tutti: all’interno dell’applicatore si trova il solenoide, che altro non è che un magnete circolare del diametro di pochi centimetri, da cui si genera il campo elettromagnetico.

Gli accessori sono solitamente forniti con la macchina e non è raro che i produttori producano altri prodotti compatibili che possono essere acquistati separatamente. A seconda della terapia da eseguire, è importante scegliere di utilizzare l’accessorio corretto: se ad esempio si devono trattare parti superficiali del corpo con la magnetoterapia (come alluce valgo, ginocchio, tibia, malleolo), la fascia, che di solito contiene 2 o 3 solenoidi, potrebbe servirci bene. È un applicatore molto versatile, leggero e comodo da trasportare.

In caso di fratture in parti del corpo di maggiori dimensioni come il femore, l’anca o la spalla, è indispensabile utilizzare  una coppia di solenoidi rigidi o mobioli, di dimensioni maggiori rispetto a quelli contenuti nella fascia, quindi sono più indicati per terapie dove trattiamo i tessuti in profondità.

In caso di patologie generalizzate come l‘artrosi e l’osteoporosi, o terapie in zone come la schiena o il bacino,  è consigliatol’utilizzo di un accessorio come un tappettino o un materassino per magnetoterapia. Questi due strumenti, infatti, sono ideali per lunghe sessioni di magnetoterapia notturna, poiché possono essere posizionati anche sul materasso del nostro letto, sotto il lenzuolo, o nel caso del materassino, anche sul divano di casa, in una sedia, o sul sedile di una sedia a rotelle (generalmente i materassini radianti misurano circa 40 x 40 cm).

Tuttavia, quando si valuta l’acquisto di un applicatore per il nostro dispositivo per magnetoterapia, il consiglio è di sceglierne uno che permetta di eseguire la terapia più localizzata possibile. Infatti, più il campo elettromagnetico incide sulla parte da trattare, più efficace sarà la cura. Applicatori come l’elastico o la  fascia con coppia di solenoidi, danno la possibilità di posizionare il solenoide che si trova al loro interno direttamente sulla parte interessata, quindi la terapia risulterà molto efficace in quanto localizzata, al contrario utilizzare il materassino dove non serve, come parti piccole o irregolari, potrebbero vanificare l’efficacia della terapia.

Se stai cercando di acquistare un dispositivo per magnetoterapia per uso domiciliare, è bene sapere che il costo può variare da 150€ per un modello ad alta frequenza ad oltre 500€ per i più avanzati modelli a bassa frequenza a doppio canale. Puoi trovare un elenco di ottimi apparecchi qui.

Anche se il costo non sembra sempre abbordabile, la buona notizia è che tutti i modelli sono deducibili per le spese sanitarie. (ammesso che siano certificati come Dispositivi Medici), ossia siano inseriti nella CND , Classificazione Nazionale Dispositivio Medici, quindi con la fattura di acquisto puoi recuperare fino al 19% delle spese sostenute.   

I dispositivi di campo magnetico a bassa frequenza incorporano una serie di solenoidi nel punto di applicazione, bobine avvolte in filo di rame, che saranno responsabili della produzione dell’effetto desiderato sul tessuto da trattare.

La Magnetoterapia a bassa frequenza non è una tecnologia complessa

In sostanza, i solenoidi sono un tipo di elettromagnete che risponde al passaggio della corrente elettrica. Questo elettromagnete genera un impulso in grado di muovere un piccolo magnete.Questo è esattamente ciò che accade con le sostanze ionizzate che abbiamo all’interno del nostro corpo e che saranno responsabili del nostro miglioramento.

 Scopri quali sono le tue vere esigenze.

Se quello che ti occorre è svolgere sessioni di magnetoterapia di notte, puoi considerare un modello che ti dia la possibilità di fare cicli a lungo termine (quindi con un timer impostabile anche fino a 12 ore).

Se devi utilizzare lo strumento anche quando si è in viaggio (in macchina o in treno), ti puoi orientare su modelli compatti e alimentati a batteria, che garantiscono anche un’autonomia di 3 ore Allo stesso modo se occorre per una persona anziana, meglio scegliere un modello semplice da utilizzare.

Un altro aspetto che vi consiglio di tenere in considerazione è quello di cui dovete occuparvi, e poi la patologia. La linea generale sono tre ragioni principali che portano al trattamento con la magnetoterapia:

Trattamento delle malattie croniche (osteoporosi, artrosi, ecc.).

Il trattamento dei traumi (fratture, distorsioni, infiammazioni, ecc.).-

Mantenere un ottimo livello di salute

Nei primi due casi sarà necessario un apparecchio per magnetoterapia di media o alta potenza, meglio se dotato di doppio canale per la guarigione di entrambe le parti del corpo e dotato di applicatori ad alta intensità per una rapida riabilitazione, soprattutto in caso di patologie. doloroso.

Se il tuo obiettivo è invece quello di mantenere uno stato di salute ottimale, puoi optare per un modello semplice con un buon numero di programmi (quindi puoi usarlo per diverse patologie), senza quelle particolarità e accessori adatti ai traumi importanti.

La Magnetoterapia secondo la cultura orientale

Quando il sangue scorre attraverso questo campo, si producono microcorrenti elettriche che stimolano lo scambio di ioni di polarità opposte (Yin e Yang nella medicina cinese), facilitando la circolazione del sangue, della linfa, degli impulsi nervosi nei vasi più piccoli.

Il ruolo di questo campo magnetico è anche quello di fluidificare il sangue che trasporta meglio l’ossigeno, ma anche altre componenti, in particolare tossine e grassi, che vengono così eliminate più rapidamente per evitare l’ostruzione dei vasi sanguigni.

Il sangue, invece, essendo composto da ferro, svolgerebbe il ruolo di conduttore di energia magnetica per migliorare gli scambi chimici, favorendo l’apporto di ossigeno e nutrienti utilizzati dalle nostre cellule che ne ricevono tutti i benefici per una migliore rigenerazione.

Per fare ciò, la magnetoterapia utilizza dei magneti posti sulle zone da trattare, uno con polarità nord e l’altro sud. I campi magnetici di quest’ultimo attraversano le cellule del corpo e generano uno scambio di cationi e anioni migliorando la circolazione dell’ossigeno e del sangue. Questo fenomeno permette poi di rivitalizzare l’attività cellulare, acquisire energia e alleviare il dolore e l’infiammazione precedentemente avvertiti.

Migliorare il funzionamento delle nostre cellule in questo modo migliora anche la nostra salute!

Inoltre, queste cariche elettriche portano ad una maggiore secrezione di endorfine che hanno capacità analgesiche e danno una sensazione di benessere.

Questo ormone, noto come ormone del Benessere, naturalmente presente nel corpo umano, è un potente analgesico che riduce il dolore, senza gli effetti collaterali di un farmaco.

Domande frequenti

Per quali processi estetici viene utilizzata questa attrezzatura?

Si tratta di un’apparecchiatura per magnetoterapia consigliata per trattare molte condizioni legate all’estetica, tra le quali posso citare cellulite, acne rosacea, smagliature, vene varicose, rughe o sovrappeso. All’interno dei suoi programmi sono già stabiliti la maggior parte dei trattamenti con magnetoterapia per estetica, il che ne facilita l’utilizzo in tal senso.

Ma come funziona ?
Il nostro corpo è composto da miliardi di cellule, queste cellule hanno un campo magnetico che aiuta la rigenerazione cellulare, nel tempo questi campi possono essere disturbati. Per questo la magnetoterapia può aiutarti a riequilibrare questi campi magnetici e quindi alleviare alcune patologie.

Che origini ha la magnetoterapia?

C’è chi parla di un‘origine mitica del biomagnetismo, ma questo in realtà si riferisce a tutte le culture antiche: se consulti la storia antica troverai che le civiltà cinesi, egiziane e altre già utilizzavano i magneti (che non richiedono elettricità) a scopo curativo.

Con l’evoluzione della tecnica e attraverso i risultati ottenuti, si può concludere che i 2 poli di un magnete possono essere applicati per diversi trattamenti, ad esempio: il polo nord è usato per controllare le infezioni batteriche, rallentare l’evoluzione delle malattie e forse  neutralizzare le cellule tumorali, mentre il polo sud irradia energia, fornisce calore, esercita effetti analgesici, antinfiammatori e favorisce la circolazione.

Quindi possiamo vedere che la magnetoterapia ha una storia, e questo ne supporterà l’evoluzione e la crescita derivata dai risultati ottenuti.

La magnetoterapia è sicura?

L’Organizzazione Mondiale della Sanità ha pubblicato nel 1987 i risultati di uno studio sui campi magnetici in cui dichiarava sicuri i magneti. Tutti gli studi scientifici condotti fino ad oggi confermano che la Magnetoterapia è un trattamento naturale contro il dolore che non comporta alcun pericolo.

Inoltre, la NASA, osservando problemi di densità ossea (osteoporosi) e immunità nei primi astronauti, ha dotato le sue navi di generatori di campi magnetici per compensare le carenze.

La magnetoterapia con apparecchiature specializzate ha dimostrato, quindi, di essere sicura nella sua applicazione, in quanto non è un trattamento invasivo per l’organismo, inoltre i campi magnetici emessi non sono ionizzanti, quindi non vengono assorbiti dagli organi. Quando nella sua applicazione vengono adottate le misure preventive necessarie, come evitarne l’uso insieme ad altre apparecchiature che possono irradiare frequenze magnetiche o elettriche o che ne sono interessate, la possibilità di rischi per i pazienti è praticamente nulla.

Quante sedute sono necessarie perché la magnetoterapia abbia effetto?

Il  periodo di applicazione di magnetoterapia varierà a seconda dell’entità della rigenerazione di cui ha bisogno il membro leso, sia esso osseo, muscolare, tissutale o membrana, inoltre varierà se si tratta di trattare il sistema circolatorio o per problemi estetici.

Tuttavia, potremmo stabilire che per lesioni di media complessità, il tempo della seduta di biomagnetismo medico dovrebbe variare tra 45 minuti e un’ora, e può essere compreso tra 2 e 3 terapie settimanali.

La magnetoterapia è davvero efficace?

Il modo migliore per rispondere a questa domanda è consultare chi lo ha utilizzata e in verità la risposta mi porta ad assicurare che questo metodo accelera davvero i processi rigenerativi, allevia il dolore, migliora la circolazione, è analgesico , antinfiammatorio e rilassante.

Può essere utilizzato anche per curare anomalie estetiche e migliora lo stato di salute generale se abbinato a una buona dieta e ad un esercizio fisico frequente e, ultimo ma non meno importante, non sono noti effetti collaterali negativi della magnetoterapia.

Quanti tipi esistono?

Statico. Questo tipo di elettromagnetoterapia è molto limitato nel suo utilizzo, poiché l’applicazione dei campi magnetici avviene in modo lineare, il che ne limita il campo d’azione, essendo praticamente consigliata solo per la rigenerazione ossea.
Bassa frequenza. Questa è la tecnica più utilizzata, in quanto raggiunge risultati molto più rapidi rispetto alle altre due tipologie e consiste nell’applicare sessioni ad alta intensità, ma con frequenze che non superano i 100 Hz, potendo coprire aree ampie o focalizzate a seconda della necessità di ogni paziente. Viene utilizzato praticamente per tutti i tipi di lesioni, siano esse ossee, muscolari o tissutali, anche per curare problemi circolatori e trattamenti estetici e fitness.
Alta frequenza. Questa magnetoterapia trova applicazione fondamentalmente per il trattamento dei tessuti molli, viene applicata con frequenze superiori a 100 Hz ea bassa intensità, ma il suo periodo di evoluzione è più lento rispetto alle apparecchiature a bassa frequenza.

Chi può usare la magnetoterapia?

Uno dei grandi vantaggi di questa tecnica è dato dalle poche controindicazioni della magnetoterapia che genera, che permette praticamente a chiunque di sottoporsi a questo tipo di trattamento, non ci sono limitazioni importanti, tuttavia ci sono alcune controindicazioni come nel caso di donne in gravidanza a cui non è consigliato, poiché l’effetto che può avere sul feto non è stato dimostrato e ci sono anche altri casi che commenterò più avanti.

Benefici della Magnetoterapia

Benefici della magnetoterapia sono stati discussi in tutto l’articolo, ma qui cercherò di aggiungerne altri, tra i quali abbiamo:

  • Aiuta ad attivare i sistemi antiossidanti e a produrre collagene, che aiuta a controllare i processi di invecchiamento.
  • Stimola il sistema immunitario.
  • Produce rigenerazione cellulare grazie all’aumento della circolazione sanguigna.
  • La sua applicazione non provoca dolore o altri effetti spiacevoli.
  • È uno dei trattamenti con meno controindicazioni.
  • È molto utile per il trattamento di problemi estetici.
  • Fornisce al corpo gli strumenti per sviluppare capacità di autoguarigione.
  • Aiuta con problemi di impotenza e infertilità.
  • Favorisce  l’eliminazione  delle sostanze tossiche.

Precauzioni da adottare quando si applica la magnetoterapia

Sebbene, come ti ho detto, questa tecnica abbia pochissime controindicazioni, è comunque necessario adottare alcune misure preventive necessarie per la sua applicazione:

Si dovrebbe aspettare un tempo ragionevole se sono state mangiate grandi quantità di cibo.

Non deve essere utilizzato in combinazione con altri tipi di trattamento come i raggi X o la radioterapia.

I gioielli in metallo come anelli, catene o orologi devono essere rimossi prima di iniziare l’applicazione.

Non deve essere usato in pazienti con pacemaker, epilettici, donne in gravidanza o in allattamento, pazienti con micosi, febbre, flebite o tromboflebite.

Prestare particolare attenzione anche ai pazienti con tendenze emorragiche


Classifica miglior Magnetoterapia

Magnetoterapia: facile da usare e solido

5. New Age, Pocket Emavit

New Pocket è un dispositivo a bassa frequenza che si distingue per la facilità d’uso e per le possibilità che offre nel campo della terapia rigenerativa e analgesica, oltre che nella ricostruzione della cartilagine e dell’osso.

I suoi 25 programmi hanno applicazioni nei seguenti campi:

articolazioni, artrite, artropatie, artrosi delle grandi articolazioni, artrosi delle piccole articolazioni, borsite, cervicale, sciatica, circolazione, contrattura, contusione diffusa, coxoartrite, lacrime, dolore acuto, dolore cronico, edema, acuto epicondiliti, fratture, lombalgie, lussazioni, miosite, osteoporosi, periatrite, tendinite e tendinite del piede.

Molto apprezzata dagli utenti è anche la sua validità in ambito dell’osteoporosi

Inoltre, dispone di 5 spazi di memoria per creare i propri programmi personalizzati.

Il New Age Pocket Emavit funziona sia in corrente elettrica e con batterie ricaricabili.

La sua pratica valigetta ti permetterà di trasportarlo quando devi praticare la terapia domiciliare.

Nella confezione sono compresi il caricatore a corrente, 2 fasce elastiche sulle quali passare le 2 piastre con i solenoidi e il manuale d’istruzione.

Supporta frequenze comprese tra 1 e 100 Hertz, ha un canale di uscita ed emette fino a 60 gauss.

Pro

  • Offre la massima intensità di campo magnetico in questa lista.
  • È alimentata da batterie e, allo stesso tempo, può essere collegata alla corrente elettrica.

Contro

  • Nonostante sia un potente apparecchio, è a bassa frequenza, il che lo rende meno versatile.
  • I solenoidi funzionano solo per aree localizzate.

New Age, Pocket EmavitPrezzo: 277,00 euro


Magnetoterapia: miglior rapporto qualità/prezzo

4. New Age, Pocket Emavit

Gima Base è un’ottima soluzione high-tech per per eseguire terapie curative con impulsi magnetici nelle ossa e nei tendini, per le ginocchia, oltre che per alleviare gambe gonfie, artriti, ecc..

Viene fornito con programmi preimpostati, ma può essere configurato per funzionare per 7 ore continue, essendo molto efficace anche di notte.

Il dispositivo incorpora un rilevatore di campo magnetico sonoro e un sistema di sicurezza che blocca l’alimentazione in caso di cortocircuito. Inoltre le due piastre possono essere collegate contemporaneamente.

Gima MT BASE PLUS include 

  • Cavo di alimentazione
  • 2 piatti 80 Gauss cm 70 x 120 mm
  • 1 elastico in velcro 60 xh 8 cm
  • 1 elastico in velcro 100 xh 8 cm
  • Valigia in ABS per il trasporto
  • Manuale d’uso (inglese, italiano)

Dimensioni:

  • 193 x 138 x h 68 mm
  • Peso: 1 chilo
  • Classe di sicurezza: II BF – Norme: EN 60601-1 (CE)

Gima Base è un dispositivo di magnetoterapia portatile e di facile utilizzo che consente di evitare l’assunzione di farmaci antinfiammatori e analgesici, poiché:

  • È efficace nell’alleviare la sciatica.
  • Allevia lo stress muscolare e mentale.
  • Stimola la circolazione sanguigna.
  • Fornisce risultati comprovati se utilizzato come terapia analgesica, rigenerativa e ricostruttiva per ossa e cartilagine.

Conclusioni Gima MT BASE PLUS

Gima Base è un dispositivo di qualità particolarmente efficace per trattare dolori specifici.
E’ alimentato da corrente elettrica e non va a pile, ed è facile da usare e poco ingombrante da riporre.

Viene venduto con un ottimo rapporto qualità/prezzo: inoltre, con fattura, il costo del dispositivo può essere detratto dal 730 al 19%.

Gima è il brand che nasce a Milano nel 1926 come Gruppo Industriale Milanese Aghi.
Nel corso degli anni, di generazione in generazione, il gruppo Gima aumenta i prodotti trattati e le capacità innovative e tecnologiche, fino a diventare un brand leader del mercato internazionale.

Gima MT BASE PLUSPrezzo: 374,57 euro


Magnetoterapia: anche per anziani

3. LED Apparecchio Magnetoterapia Biosalus

Bio-Salus afferma che il suo dispositivo è un vero miracolo della tecnologia.
Si tratta un Dispositivo Medico per Magneto certificato CE0051, che può essere detratto nella Dichiarazione dei Redditi.

Funziona con due batterie AA, incluse nella confezione, che durano 100 ore.

Si utilizza in maniera semplice, appoggiandolo sulla zona del corpo da trattare.

E’ adatto a tutte le persone che cercano strumenti semplici, ma molto efficaci, che necessitano di un utilizzo di 60 minuti al giorno.(o di notte)

Una caratteristica molto interessante di BioSalus è che può essere applicato anche quando sei fuori casa, in ufficio o all’aperto in quanto non necessita di alcun allacciamento.
Bio-Salus però è collegabile a tutti gli accessori disponibili, per rendere ancora più facile e semplice la terapia.

Puoi utilizzarlo anche sopra i vestiti o addirittura sopra un’ingessatura
E’ indicato per recare beneficio a: ginocchia, gomito, spalla, cervicale, schiena o fratture recenti o remote.

Dimensioni:12 cm x 7 cm. Peso 120 g

Conclusione di Led Apparecchio Magnetoterapia Biosalus

  • E’ un dispositivo di buona qualità. Made in Italy
  • Può essere utilizzato durante la notte
  • Funziona a batterie
  • Leggero, piccolo e facilissimo da usare
  • Istruzione in Italiano
  • Valido ed efficace

LED Apparecchio Magnetoterapia Biosalus – Prezzo: 97,90 euro


Magnetoterapia: top tecnologia italiana

2. I-TECH Medical Division, MAG 2000 Magnetoterapia Bassa Frequenza Alta Intensità

Questa apparecchiatura ITECH a bassa frequenza si colloca tra le migliori terapie magnetiche poiché consente di trattare due aree del corpo contemporaneamente e, oltre ad essere comoda e maneggevole, è dotata anche di diversi programmi di terapia preconfigurati, motivo per cui è altamente consiglia di applicare qualsiasi tecnica riabilitativa necessaria, poiché genera 150 Gauss per ogni canale di trattamento.

Se soffri di strappi ai legamenti, contratture muscolari o hai avuto lesioni ossee, un’ottima alternativa per mitigare il dolore e stimolare i tessuti è eseguire terapie con un dispositivo per magnetoterapia a bassa frequenza e ad alta intensità dell’azienda italiana I Tech.

Questa versatile macchina offre 20 programmi preimpostati per il trattamento di varie patologie dei tessuti duri e molli; 14 con frequenza da 1 a 100 Hz, e 1 funzione Autoscan.

Cosa c’è di più:

  • È a bassa frequenza e ad alta intensità.-
  •  Permette di trattare 2 diverse parti del corpo contemporaneamente.-
  • Viene fornito con una cintura terapeutica con 3 solenoidi.-
  • E’ dotata di ginocchiere regolabili-
  • Utile per trattare molti problemi estetici: cellulite, acne, smagliature e rughe.-
  • È portatile e ideale per l’uso a casa, al lavoro o in ufficio.-
  • Ha la certificazione per apparecchiature mediche CE 046.-
  • Manuale d’uso e borsa per il trasporto.-
  • Doppio canale per applicazione simultanea in due punti ad alta potenza fino a 150 Gauss ciascuno.

Può essere inserito nella dichiarazione dei redditi scaricando dal sito del produttore la conformità CE

Tutti questi motivi mi portano a considerare I Tech Mag 2000 uno tra i  migliori dispositivi di magnetoterapia attualmente disponibile sul mercato, e il suo prezzo, senza essere il più economico, è assolutamente competitivo.

I-TECH Medical Division, MAG 2000 Magnetoterapia Bassa Frequenza Alta IntensitàPrezzo: 428,22 euroSconto (30%)Prezzo: 298,00 euro


Magnetoterapia:  il più potente

1. Globus G3956, Magnum XL PRO solenoidi Morbidi

Globus Magnum XL Pro è il dispositivo che funziona attraverso campi magnetici pulsati a bassa frequenza.

E’ strutturato con 2 solenoidi flessibili per poterlo applicare in diverse parti del corpo.

Ha una potenza di 500 Gauss, 2 canali per applicazione simultanea, schermo retroilluminato e 46 programmi: 32 destinati alla riabilitazione e alla salute e 14 per estetica e fitness.

E’ indicato per il trattamento di dolori, lesioni sportive, riabilitazione e salute.

E’ inoltre molto efficace nel prevenire l’invecchiamento dei tessuti.

Globus Magnum XL Pro ha 5 livelli di intensità diversi che permettono di intervenire tanto su problemi superficiali che interni.

Il suo solenoide flessibile permette di trattare avambraccio, spalle, polso, ginocchia e collo.
Dimensioni: 28 cm x 23 cm x 9,5 cm. Peso 1,42 Kg

Perché considero Globus Magnum XL pro il migliore dispositivo?

  • Il solenoide flessibile permette di intervenire in diverse parti del corpo
  • E’ un apparecchio portatile
  • Ha una potenza e un’intensità che è richiesta per una gran varietà di applicazioni
  • E’ uno dei modelli più potenti che puoi trovare sul mercato
  • Ha 46 programmi

Globus G3956, Magnum XL PRO solenoidi MorbidiPrezzo: euroSconto (14%)Prezzo: euro


Tantisssime di voi me ne hanno scritte di tutti i colori su questa classifica. Molti, per fortuna, sono stati gli apprezzamenti.

Vuoi discuterne o chiedermi qualcosa nello specifico? Non esitare a chiedermi nei commenti! Io rimango a disposizione! Un saluto! 🙂

Dimmi la tua!
cloe
Sono consulente di bellezza, risultato ottenuto dopo aver frequentato diversi corsi di beauty wellness. Esperienze che mi hanno aperto la mente e mi permettono di consigliare i migliori prodotti estetici presenti sul mercato italiano

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here