Shampoo capelli grassi: 8 TOP secondo la SCIENZA

shampoo-capelli-grassi-migliore

Shampoo capelli grassi: quali sono i migliori? Come sceglierli? Quali ingredienti cercare? [Guida + Classifica]

Quando siamo in cerca di uno shampoo per capelli grassi le variabili da considerare sono davvero molte.

Per trovare un prodotto di qualità, infatti, bisogna tenere conto del risultato estetico, della delicatezza, dell’assorbimento, della qualità degli ingredienti…

Insomma, scegliere con cura uno shampoo per capelli grassi è una cosa seria!

Come abbiamo fatto per le maschere nutrienti, e per gli shampoo senza parabeni, oggi facciamo chiarezza sui migliori shampoo capelli grassi attualmente in circolazione analizzandoli in profondità.

Oggi vedremo la classifica dei migliori shampoo capelli grassi per qualità del risulto e qualità degli ingredienti

Dunque oggi vedremo, nello specifico:

1) La classifica costantemente aggiornata dei migliori shampoo per capelli grassi ad oggi in commercio.

2) Le linee guida sulla scelta dello shampoo per capelli grassi legate agli ingredienti, l’applicazione, condizioni come dermatiti, pH ottimale e altri consigli per la scelta.

Insomma, oggi troverai tutto quello che devi sapere sugli shampoo se hai i capelli grassi.

Come sempre, se hai domande puoi scrivermi in fondo all’articolo nella sezione commenti!

Come scegliere il miglior shampoo capelli grassi per le proprie esigenze

Abbiamo cercato di capire le caratteristiche più importanti nelle scelta di uno shampoo capelli grassi, fra cui delicatezza, qualità degli ingredienti e pH.

shampoo-capelli-grassi-ph

Ma come scegliere l’ideale per le NOSTRE specifiche esigenze?

Innanzitutto dobbiamo esaminare i nostri capelli e capire se ci sono condizioni particolari da trattare.

Inoltre facciamo attenzione al fatto che lo shampoo possieda un pH bilanciato per i capelli, a seconda delle problematicità. Se ha valori di pH che non sono compresi tra 4 e 7 lasciamo perdere qualsiasi prodotto.

Quando si hanno problemi di funghi e batteri sul cuoio capelluto, probabilmente pelle e capelli sono troppo basici e si sta usando un prodotto alcalino, con PH alto, che limita la formazione di sebo, ossia quell’acido naturale che noi produciamo per combattere i batteri.

È necessario usare un prodotto più acido (PH basso) per farli ritornare allo stato originario.

Altro grosso problema sono i capelli trattati, o tinture o permanenti, perché i capelli vengono sottoposti a trattamenti altamente basici (PH alto), per esporre al cambiamento di colore lo stato del follicolo: in seconda battuta si trattano i capelli con una sostanza più acida per un ritorno allo stato “naturale” del capello, che ripristina la chiusura dei follicoli.

Indispensabile, quindi, usare prodotti di qualità. Quando si hanno i capelli ricci i follicoli sono già parzialmente aperti, e sarà necessario trattarli con un PH leggermente acido, proprio per evitare la perdita di acidità naturale del sebo provocata dal follicolo aperto.

Se i nostri capelli sono naturalmente grassi, sono indicati prodotti che raggiungono un valore di PH pari a 4, quindi acido, che servirà a chiudere anche i follicoli ed a rimuovere il crespo.

Quando i capelli sono secchi o danneggiati, si sta usando uno shampoo con un PH più alto del livello neutro (PH 7), è quindi necessario farli tornare alla loro acidità naturale, con un PH tra il 4.5 e 5.5.

Ma quali sono quindi i migliori shampoo capelli grassi? Vediamoli!

Shampoo capelli grassi: la classifica

Shampoo capelli grassi Isdin

8. Isdin – Nutradeica

shampoo-capelli-grassi-isdinIsdin è un’azienda farmaceutica spagnola nata oltre 40 anni fa a Barcellona, leader in campo dermatologico.

È specializzata in soluzione innovative per la cura e la protezione della pelle, con texture, formulazioni e tecnologie proiettate al futuro, con un occhio molto attento all’impatto per l’ambiente.

Tutti i prodotti dell’azienda, dagli shampoo ai foto-protettori (prodotti solari) sono formulati con le ottime materie prime, senza parabeni né ftalati, così da garantire massima tollerabilità ed efficacia.

L’azienda lavora molto con i dermatologi anche per dare una risposta a problemi come psoriasi, acne e discromie cutanee. Da qui nasce lo shampoo capelli grassi Nutradeica, un anti-forfora spesso affiancato, nei casi più seri, al trattamento farmacologico della dermatite seborroica severa nel cuoio capelluto e della forfora grassa.

Essendo uno shampoo seboregolatore, svolge un’azione anti-seborroica, cheratolitica, di anti-proliferazione e di anti-prurito. In questo modo cerca di risolvere il problema della desquamazione del cuoio capelluto e mantiene i capelli sani e brillanti.

Guardiamo la composizione. Troviamo piroctone olamina, un ingrediente attivo contro la forfora, anti-fungino e antibatterico, agisce contro lo Stafilococco aureo.

L’ichtiol pale, altro ingrediente attivo contro la forfora di origine minerale, che si caratterizza per l’elevata sicurezza e tollerabilità, è un potente anti-seborroico, cheratolitico ed anti-prurito. Silicone quaternium, che ammorbidisce i capelli e protegge le fibre capillari, mentre il Laureth-9, è un anti-prurito.

È uno shampoo che ha incontrato molto successo tra chi soffre di problemi di forfora grassa, perché svolge molto bene il suo dovere, riduce il prurito e la desquamazione, risolve il problema della forfora, lascia i capelli morbidi e lucidi e la cute finalmente è risanata e pulita.

È da usare non più di 3 volte a settimana, e si può alternare con shampoo neutri o più delicati. Sicuramente questo shampoo è una risposta valida a determinate aspettative.

L’INCI non è naturale, visto che troviamo PEG, siliconi, PPG e condizionanti sintetici, ma nel complesso è uno shampoo per capelli grassi di livello professionale.

INCI

Aqua (Water), Sodium Laureth Sulfate, Cocamidopropyl Betaine, TEA-Lauryl Sulfate, Glycereth-2 Cocoate, Sodium Cocoamphoacetate, Laureth-9, Parfum (Fragrance), Phenoxyethanol, Piroctone Olamine, Lactic Acid, Glycol Distearate, Polyquaternium-10, Bis-PEG/PPG-20/20 Dimethicone, Silicone Quaternium-22, PEG-40 Hydrogenated Castor Oil, PPG-3 Myristyl Ether, Dihydroxypropyl PEG-5 Linoleammonium Chloride, Sodium Shale Oil Sulfonate, TEA-Sulfate, Disodium EDTA, Sodium Hydroxide, Sodium Chloride, Hydroxypropyl Guar Hydroxypropyltrimonium Chloride, PEG-8, Coumarin, Benzyl Salicylate, Sodium Sulfate, Lauryl Alcohol, Myristyl Alcohol, Linalool, Citronellol, Tocopherol, Ascorbyl Palmitate, CI 14720, Ascorbic Acid, Citric Acid, Pentaerythrityl Tetra-Di-T-Butyl Hydroxyhydrocinnamate.

Isdin – Nutradeica (200ml) – Prezzo: 16,90 euro


Shampoo capelli grassi Biologico Biokap

7. Biokap – Shampoo Capelli grassi biologico

shampoo-capelli-grassi-biolgico-biokapBios Line è un’azienda veneta, alle porte di Padova, che formula e distribuisce integratori alimentari, dispositivi medici e cosmetici naturali per la cura della persona.

È un’azienda che negli anni ha sempre rispettato alcune regole fondamentali, nella convinzione che esplorando e attingendo dalle enormi potenzialità che sono racchiuse nel mondo vegetale si possono trarre risorse sicure ed efficaci.

Biokap fa parte del brand Bios Line ed è uno shampoo per capelli grassi bio formulato con ingredienti naturali.

È davvero un prodotto eco-bio, ottima la formulazione. L’INCI è purificante e sebo-equilibrante aiuta a normalizzare l’eccessiva secrezione sebacea, ed aiuta a contrastare l’eccessiva caduta dei grazie all’apporto di nutrienti (non contrasta però la caduta per cause genetiche).

Notiamo la base di estratti vegetali, oli essenziali purissimi ed estratti di piante: troviamo l’abete bianco, che attenua l’eccessiva produzione di sebo, gli acidi della frutta, con azione esfoliante e rinnovatrice.

Interessante anche la presenza di estratti di lichene, di rosmarino e bardana, con un effetto dermopurificante. Anche il mentolo è un’ottima aggiunta, in grado di assicurare un’azione rinfrescante e il gel di aloe vera, che svolge un’azione protettiva sul cuoio capelluto.

La maggior parte degli ingredienti deriva da agricoltura biologica, senza peg, senza siliconi, senza parabeni, senza SLES, nickel tested. È uno shampoo per capelli grassi non aggressivo, non sgrassa la cute e lascia i capelli super morbidi e rigenerati.

La profumazione è gradevole, deterge bene senza seccare e anche se per alcuni potrebbe risultare un po’ “pesante” per l’elevata consistenza. In ogni caso uno dei migliori shampoo per capelli grassi bio.

INCI

aqua / water, sodium coeo-s barbadensis leaf juice*, lactic acid, arctium lappa root exlract, hydrolyred wheat protein, glycerin, menthol, glycolic acid, cetra melaleuca alternifolia leaf oil / melaleuca alternifolia (tea tree) officinalis leaf extract / rosmarinus officinalis (rosemary) leaf extrac . glyceryl oleate, disodium cocoyl glutamate, parfum / fragrance, sodium chloride, sodiu cocoyl glutamate, earamel, sodium benzoate, potassium sorbate. *da agricoltura biologica / from organic farming

Biokap – Shampoo Capelli grassi biologico (200ml) – Prezzo: 10,90 euro


Shampoo capelli grassi Hairmed

6. Hairmed – B2 Trattamento Capelli Grassi Professionale

shampoo-capelli-grassi-hairmedHairmed è un’azienda milanese, nata più di 50 anni fa, che ha sviluppato una linea di trattamento tricologico professionale.

Uno dei prodotti più interessanti è sicuramente il suo shampoo seboregolatore. Contribuisce infatti a normalizzare la produzione di sebo, mediante attivi naturali astringenti. Inoltre contiene tensioattivi derivati da fonti vegetali, compensati da betaine e collagene.

Il profumo è delicato, leggermente agrumato, la texture ricorda un gel-olio liquido, non fa molta schiuma, ed è delicatissimo sulla cute. È uno shampoo che lava bene i capelli, sgrassandoli e rendendoli morbidi e leggeri, e la cute rimane fresca e pulita per diversi giorni. Ma soprattutto riduce la desquamazione, ne limita la produzione e attenua il prurito.

La formulazione non contiene parabeni, sls e sles. Troviamo al contrario diversi tensioattivi vegetali.

I tensioattivi sono sostanze che migliorano il potere pulente di un prodotto. Il loro compito è quello di emulsionare e fare schiuma, così, legandosi allo sporco, ne favoriscono la rimozione. La differenza tra tensioattivi vegetali e chimici sta nella materia prima, che può essere naturale o fossile.

Assolutamente da evitare quelli di origine petrolchimica, non solo perché hanno un elevato impacco negativo sull’ambiente, ma spesso non sono di beneficio per la pelle.

Sia chiaro, non tutto ciò che è naturale fa bene e non tutto ciò che è sintetico è da condannare, tuttavia facciamo attenziona a non esagerare con i composti sintetici a contatto con la pelle.

In questo caso specifico troviamo tensioattivi derivati dal cocco. In questa formulazione troviamo anche il betaine, un composto chimico presente in molte piante e microbi. È spesso presente nelle formulazioni per la detergenza della pelle e dei capelli e si è dimostrato che riduce la potenzialità irritativa dei tensioattivi anionici.

Il betaine è estratto dalla barbabietola o dalla canna da zucchero e viene usato nella cura dei capelli per dare volume, per migliorarne la loro salute e la loro resistenza.

Hairmed B2 è uno shampoo capelli grassi che ha incontrato un buon successo, lascia i capelli vellutati e setosi per tutta la lunghezza, ed è adatto per una cute grassa, soprattutto se si cerca una buona detergenza.

Uno shampoo capelli grassi antisebo professionale ottimo, anche se purtroppo piuttosto costoso.

INCI

Aqua (water), sodium coceth sulfate, lauramidopropyl betaine, potassium abietoyl hydrolyzed collagen, disodium cocopolyglucose citrate, sodium lauryl sulfate, sodium dilaureth-7 citrate, cocamide mea, propylene glycol, sodium chloride, hydrolyzed keratin, sulphur, hydrolized zein, citrus medica limonum (lemon) peel extract, citral, limonene, imidazolidinyl urea, 2-bromo-2-nitropropane-1,3-diol, citric acid, ci 19140 (fd & c yellow 5), methylchloroisothiazolinone, methylisothiazolinone.

Hairmed – B2 Trattamento Capelli Grassi Professionale(200ml) – Prezzo: 22,90 euro


Shampoo capelli grassi Bio la Saponaria

5. La Saponaria – Shampoo sgrassante Salvia e Limone Bio

shampoo-capelli-grassi-biologico-saponariaLa Saponaria è un brand marchigiano, completamente made in Italy, che produce prodotti etici, biologici, realizzati con materie naturali per proporre al pubblico il meglio per la salute loro e dell’ambiente.

Le materie prime derivano unicamente da fonti vegetali e naturali, così da poter garantire alla pelle prodotti sicuri, delicati ed efficaci. Le formulazioni che vengono proposte sono a base di olio di semi di lino biologico ed estratti vegetali.

Lo shampoo per capelli grassi Salvia e Limone è un concentrato di essenze naturali, con estratti sebo-regolatori, specifico per capelli grassi e per chi ha problemi di forfora.

La composizione comprende estratti di salvia, limone ed ortica, con azione astringente e sebo-regolatrice, e i semi di lino, che assicurano capelli lucenti, sani e forti.

Oltre ad essere ricchi di vitamina E, aiutano a bilanciare i livelli di PH e la produzione di sebo. Questi sono due fattori che influenzano direttamente la velocità con cui i capelli crescono, inoltre aiutano a sfiammare le ghiandole sebacee che in questo modo sono in grado di produrre la giusta quantità di olio, per un sano sviluppo dei capelli.

Per ultimo troviamo tensioattivi naturali ricavati dal cocco, che regalano un lavaggio profondo e delicato. La profumazione è inebriante e piace moltissimo, mentre la texture è morbida, di un bel colore ambrato, ed essendo molto concentrata ne basta pochissimo.

L’elevata presenza di oli vegetali potrebbe renderlo uno shampoo per capelli grassi biologico un po’ troppo pesante per alcune di noi.

Per questo, lo considero uno shampoo ottimo per formula, ma da usare solo se abbiamo capelli non eccessivamente grassi, perché resta comunque uno shampoo decisamente più pesante della media.

INCI

Aqua, Salvia Officinalis Water*, Coco-Glucoside, Sodium Coco-Sulfate, Glycerin, Moringa Pterygosperma Seed Extract, Panthenol, Linum Usitatissimum Seed Extract*, Urtica Dioica Leaf Extract*, Glyceryl Oleate, Citrus Limon Fruit Oil, Potassium Undecylenoyl Hydrolyzed Wheat Protein, Salvia Officinalis Oil, Sodium Chloride, Sodium Benzoate, Potassium Sorbate, Sodium Dehydroacetate, Benzyl Alcohol, Sodium Phytate, Citric Acid, Limonene, Linalool, Citral.

La Saponaria – Shampoo sgrassante Salvia e Limone Bio (200ml) – Prezzo: 9,99 euro


Shampoo capelli grassi Vichy

4. Vichy – Dercos Trattante Sebo-Regolatore

shampoo-capelli-grassi-vichyVichy è un brand che non ha bisogno di presentazioni. Per chi non lo sapesse, Il nome prende origine dalla cittadina omonima, la cui storia è sempre stata legata alle sorgenti termali qui presenti. Sorgenti che ad oggi continuano ad essere un elemento fondamentale nei prodotti del marchio Vichy.

Lo shampoo Dercos Sebo Regolatore, è uno shampoo specifico per capelli grassi e adatto per chi presenta una produzione di sebo maggiore rispetto ai capelli normali.

Si tratta di uno shampoo che agisce come anti-forfora, e mantiene il normale equilibrio della cute per diverse settimane. Attenua l’irritazione del cuoio capelluto e migliora la fibra dei capelli, che ritornano ad essere leggeri, voluminosi e facilmente pettinabili.

Dermatologicamente testato, privo di siliconi, parabeni e solfati, presenta un INCI piuttosto buono per la tipologia di brand, che non lesina nella quantità di ingredienti sintetici.

Non è aggressivo, è valido per chi soffre di dermatite, perché pulisce decisamente la cute dalla forfora senza danneggiare il capello. Placa il prurito ed attenua il rossore, tuttavia essendo piuttosto concentrato è bene alternarlo con uno shampoo neutro.

La texture è piuttosto cremosa e la profumazione fresca e gradevole, il packaging è carino, con un tappo pratico che eroga la giusta quantità di prodotto. Come spesso succede a prodotti di questo genere non a tutti è piaciuto, e lamentano un effetto blando per quello che riguarda l’effetto sebo-regolatore, senza ottenere i risultati sperati. Altri invece sono più che soddisfatti, perché hanno apprezzato la texture ricca e setosa, che lascia il capello morbido e pettinabile senza stressare le punte, e la funzione anti-prurito, che fin dalle prime applicazioni regala un grande sollievo.

In ogni caso, si tratta di uno shampoo dal forte potere detergente, non irritante e a mio avviso nel panorama generale degli shampoo uno fra i migliori shampoo capelli grassi in commercio.

INCI

Aqua, Ammonium Lauryl Sulfate, Sodium C14-16 Olefin Sulfonate, Disodium Cocoamphodiacetate, Trideceth-2 Carboxamide Mea, Sodium Chloride, Sodium Laureth Sulfate, Citric Acid, Hexylene Glycol, Salicylic Acid, Sodium Benzoate, Sodium Glycolate, Sodium Hydroxide, Tartaric Acid, Parfum/Fragrance.

Vichy – Dercos Trattante Sebo-Regolatore (200ml) – Prezzo: 12,50 euro


Shampoo capelli grassi Restivoil

3. Restivoil – Complex Antiforfora Olio-Shampoo

shampoo-capelli-grassi-restivoilPerrigo Italia, con sede a Roma, fa parte di una multinazionale americana, che propone prodotti e brand pensati per il benessere del consumatore, assolutamente sicuri, con efficacia comprovata da studi clinici, ed al miglior prezzo possibile.

Restivoil è uno dei loro brand più conosciuti ed apprezzati. È una linea di olio-shampoo pensata per la cute sensibile, soggetta ad irritazione, prurito e forfora. I componenti oleosi, uniti all’assenza di agenti schiumogeni aggressivi (SLS e SLES), regalano una detersione efficace e profonda, rispettando la cute.

Restivoil Complex Antiforfora è uno shampoo ideale come coadiuvante nel trattamento degli stati seborroici, ed aiuta a detergere il cuoio capelluto in caso di trattamenti specifici anti-micotici.

L’INCI alterna elementi naturali ad emulsionanti, conservanti e tensioattivi di origine non naturale.

Troviamo il Piroctone olamine, un attivo spesso usato per problemi cutanei, con potente azione antibatterica, antinfiammatoria e antimicrobica.

Presente anche l’olio di cucurbita pepo, (semi di zucca) un ingrediente ben noto per limitarel’eccessiva produzione di sebo. Ricchi di principi attivi, omega -3, magnesio, potassio, ferro e zinco, è provato come i semi di questa pianta abbiano proprietà benefiche per il nostro organismo.

A molti non piace la consistenza oleosa, perché non permette di quantificare la dose, l’effetto schiumogeno è minimo e non facilita il lavaggio. Viceversa a mio parere la particolarità di non contenere agenti schiumogeni aggressivi è un valore aggiunto, poiché in questo modo non viene rimosso lo strato fisiologico del film idrolipidico presente sulla cute.

Si tratta du uno shampoo per capelli grassi che può soddisfare molto bene chi ha problemi di dermatite e forfora. È anche uno shampoo che lenisce il cuoio capelluto irritato, e riduce efficacemente la forfora fin dai primi lavaggi.

Richiede un utilizzo costante, tuttavia è consigliabile alternarlo ad uno shampoo neutro, perché nel tempo i capelli potrebbero seccarsi. È sufficiente una piccola quantità di prodotto, lascia una piacevole sensazione di pulito e freschezza, ed è particolarmente valido come shampoo per capelli grassi e fini.

INCI

Aqua, Peg-7 Glyceryl Cocoate, Polysorbate 20, Peg-6 Caprylic/Capric Glycerides, Peg-18 Glyceryl Oleate/Cocoate, Cetrimonium Chloride, Disodium Laureth Sulfosuccinate, Coco-Betaine, Sodium Tallowamphoacetate, Coco-Dimonium Hydroxypropyl Hydrolyzed Collagen, Sodium Laureth-11 Carboxylate, Glycerin, Panthe-Nol, Sodium Pca, Propylene Glycol, Cucurbita Pepo Seed Oil, Piroctone Olamine, Parfum, Imidazolidinyl Urea, Lactic Acid, Arginine, Salicylic Acid, Undecylenic Acid, Tetrasodium Edta.

Restivoil – Complex Antiforfora Olio-Shampoo (250ml) – Prezzo: 12,90 euro


Shampoo capelli grassi Medavita

2. Medavita Requilibre – Shampoo sebo-equilibrante

shampoo-capelli-grassi-medavitaMedavita è una società milanese che da oltre 50 anni lavora nel settore della cosmesi. Produce e commercializza prodotti professionali, spesso destinati a parrucchieri e saloni di bellezza.

Requilibre shampoo è un detergente nato per regolare la produzione di sebo e normalizzare i capelli grassi.

Presenta una formula ultra delicata, con pH 5.5, pensata per detersioni frequenti. Questa formulazione è effettivamente bilanciata in modo tale da svolgere sia un’azione purificante rispetto alla cute, sia per regolarizzarla grazie ad ottimi estratti naturali come la soia e lo zenzero.

Con l’uso regolare dello shampoo la fragilità del capello viene ridotta e la cute si libera dal sebo in eccesso.

Guardiamo la composizione: troviamo lo zenzero, una pianta erbacea dell’Estremo Oriente, dagli effetti stimolanti e rivitalizzanti. Ma combatte la forfora e dato che stimola la circolazione sanguigna, utilizzandolo per il benessere del cuoio capelluto significa promuove la crescita dei capelli e rinforzarli.

La soia, pianta erbacea delle leguminose, ha proprietà strutturanti, protettive, emollienti e riparative. L’alga rossa ha proprietà antibatteriche, antimicrobiche e lenitive. Questo shampoo è molto usato nei saloni specializzati, pulisce molto bene il cuoio capelluto e facilita la ricrescita.

In questo modo l’eccesso di sebo si riduce, non irrita la cute ed i capelli ritornano puliti e brillanti. È sufficiente una piccola quantità di prodotto, ed il consiglio è di massaggiare delicatamente la cute per qualche minuto, così da ottenere un buon effetto riequilibrante.

In poco tempo i capelli acquistano vigore, resistenza e volume. Con questo shampoo si possono effettuare lavaggi frequenti senza provocare rossori ed irritazioni causati dal sebo e va applicato su cute e lunghezze del capello. In questo modo i capelli risulteranno vitali e corposi e l’indebolimento del fusto, tipico delle cuti seborroiche, sarà un lontano ricordo.

Insomma, parliamo di uno shampoo capelli grassi professionale davvero ben progettato, ottimo sia per proprietà detergenti che per proprietà emollienti e nutrienti. Una scelta ottima, in ogni caso.

INCI

Aqua, Sodium Laureth Sulfate, Mea-Laureth Sulfate, Alcohol Denat., Cocamide dea, Rhodophyta extract, Cinchona/Cinchona extract, Hydrolized wheat protein, Tussilago farfara/Coltsfoot extract, Achillea Millefolium/Yarrow Extract, Peg-15, Cocopolyamine, Saccharomyces/Silicon ferment and Saccharomyces/Magnesium ferment and Saccharomyces/Copper ferment and Saccharomyces/Iron ferment and Saccharomyces/Zinc ferment, Allantoin, Arnica Montana/Arnica Montana extract, Asparagopsis armata/ Asparagopsis armata extract, Methylisothiazolinone, Methylchloroisothiazolinone, cl 19140/yellow 5, Imidazolidinyl urea, Parfum/Fragrance, Limonene, Hexyl cinnamal, Linaloo

Medavita Requilibre – Shampoo sebo-equilibrante (250ml) – Prezzo: 19,99 euro


Shampoo capelli grassi Fiori di Cipria

1. Fiori di Cipria – Professional Oily hair

shampoo-per-capelli-grassi-fioridicipriaFiori di Cipria è un brand nato come profumeria a Bergamo più di 30 anni fa e che in seguito ha deciso di creare una sua linea cosmetica concentrata sulla qualità del prodotto.

La produzione avviene interamente in Italia, con l’utilizzo di materie prime e principi attivi di alta qualità. È una linea di cosmesi completa, con ottimi prodotti italiani specifici non solo per l’universo femminile, ma anche per quello maschile.

Lo shampoo capelli grassi da loro proposto mi è piaciuto molto, perché unisce componenti sintetiche “leggere” ad ottimi estratti vegetali nutrienti. È la combinazione che mi è più piaciuta, anche in rapporto alla qualità detergente che riesce ad avere.

Questo shampoo per capelli grassi è adatto per lavaggi frequenti, normalizza la produzione di sebo e permette una pulizia profonda, senza irritare la cute.

Notiamo che la formula è ricca di olio di Argan, Aloe vera e vitamine del gruppo B, tutti elementi dalle proprietà idratanti, anti sebo e anti prurito, più la Pirocton Olamina, dalle proprietà lenitive e anti batteriche.

Ottima la presenza anche di estratto d’orzo, come nutriente e antiossidante, oltre che di estratto di mirtillo. Il mirtillo è una delle migliori fonti di composti antiossidanti come gli antociani, sostanze chimiche polifenoliche che conferiscono ai mirtilli il loro colore scuro. Il mirtillo può anche aumentare le difese ambientali della pelle e dei capelli in presenza di luce UVA.

Vero, troviamo anche alcuni PEG e alcuni condizionanti e conservanti sintetici, tra cui il dimethiconolo che sicuramente è di origine sintetica, dunque se cerchiamo per forza un prodotto biologico non andrà bene.

È sicuramente uno shampoo riequilibrante per capelli grassi, deterge e rivitalizza i capelli e il cuoio capelluto.

Se cerchiamo il migliore potere detergente e riequilibrante, è senza dubbio lo shampoo professionale che fa per noi.

INCI

Aqua, Sodium Laureth Sulfate, Ammonium Lauryl Sulfate, Cocamide DEA, Cocamidopropyl Betaine, Dimethiconol, Piroctone Olamine, PEG-3 Distearate, Sodium Cocoyl Hydrolyzed Wheat Protein, Vaccinium Myrtillus Fruit Extract, Rubus Fruticosus Fruit Extract, Hordeum Vulgare Seed Extract, Niacinamide, Argania Spinosa Kernel Oil, Aloe Barbadensis Leaf Juice, Parfum, Glycol Distearate, Cetearyl Alcohol, Panthenol, Acrylates/Palmeth-25 Acrylate Copolymer, Amodimethicone, Guar Hydroxypropyltrimonium Chloride, Stearamidopropyl Dimethylamine, Trideceth-6, Propylene Glycol, TEA-Dodecylbenzenesulfonate, DMDM Hydantoin, Lactic Acid, Cocamide MEA, Laureth-10, Tocopheryl Acetate, Butylene Glycol, Iodopropynyl Butylcarbamate, Citric Acid, Caramel, Disodium EDTA.

Fiori di Cipria – Professional Oily hair (200ml) – Prezzo: 17,99 euro


 Shampoo capelli grassi: i consigli per la scelta giusta

Generalmente la causa dei capelli grassi è l’eccessiva produzione di sebo che si deposita sui capelli e sul cuoio capelluto.

Il sebo prodotto dalle ghiandole sebacee dei capelli grassi tende non solo a depositarsi sui capelli, ma a trattenere sulla testa le cellule morte del cuoio capelluto, oltre i residui di sporco con cui i nostri capelli vengono a contatto.

Le cause possono essere ormonali e genetiche, dovute all’iperattività di determinati enzimi, che possono portare ad un’eccessiva produzione di sebo, fino a causare condizioni patologiche come la dermatite seborroica. Troviamo anche cause secondarie, come stress, inquinamento, fumo, alimentazione squilibrata, utilizzo di shampoo troppo aggressivi o di qualità scadenti.

In particolare l’uso improprio di detergenti aggressivi per il PH cutaneo può provocare più danni che benefici, poiché tendono a rimuovere completamente il sebo dal cuoio capelluto, privandolo della naturale protezione ed esponendolo alle aggressioni di agenti esterni. La pelle reagisce di conseguenza producendo una quantità extra di sebo, aggravando ulteriormente la situazione.

In generale è meglio scegliere uno shampoo capelli grassi non schiumogeno con un PH neutro, che permette lavaggi frequenti e delicati, operando nel rispetto della cute.

Oramai si è dimostrato che i lavaggi frequenti non sono dannosi per la struttura del capello, ma vanno sempre utilizzati detergenti delicati ad azione sebo-equilibrante.

In questo modo il cuoio capelluto non è indebolito, ma al contrario si aiuta a liberare la cute da un eccesso di sebo facendo respirare i capelli e rendendo il cuoio capelluto meno grasso.

Per il risciacquo è sempre meglio utilizzare acqua tiepida, per evitare di stimolare la produzione di sebo e in condizioni estreme è meglio dimenticare il balsamo per capelli, poiché i capelli grassi non necessitano di questo prodotto. Anche la spazzola è da usare poco, perché si rischia di distribuire il sebo lungo tutti i capelli e l’asciugatura va fatta con un phon a temperatura media e ad una giusta distanza.

Uno shampoo seboregolatore può aiutare contro la dermatite seborroica?

Esistono shampoo seboregolatori appositamente studiati per limitare la gravità di alcune condizioni, tra cui la dermatite seborroica. Ne abbiamo visti in classifica.

La dermatite seborroica è una condizione di infiammazione cronica della cute che interessa prevalentemente il cuoio capelluto e il volto.

Può avere manifestazioni intermittenti, (è una malattia cronico-recidivante) che comporta una forte desquamazione: la forfora è uno segni tipici della dermatite seborroica e nelle forme più gravi l’esfoliazione intensa può dar vita a crosticine, in altre a eritema o follicolite.

I sintomi tipici sono la formazione e il distacco dalla cute di squame untuose, sotto forma di forfora. Questo processo è accompagnato da irritazione della pelle, prurito e secchezza intensa.

La dermatite seborroica colpisce all’incirca il 3-5% della popolazione adulta e nel 90-95% dei casi interessa il cuoio capelluto. La causa più comune della forfora è la presenza della Malassezia furfur, un fungo presente nella pelle che cresce in presenza di sebo.

La proliferazione di questo fungo provoca una risposta infiammatoria che genera prurito e desquamazione, caratteristiche tipiche della forfora.

Ecco quindi la necessità di individuare shampoo seboregolatori specifici, in grado di risolvere questi problemi, ma agendo in modo delicato sui capelli.

Come scelgo il migliore shampoo capelli grassi?

Nella scelta del migliore shampoo capelli grassi per le nostre specifiche esigenze dovremo tenere conto di alcuni fattori.

Prima di tutto cerchiamo prodotti non eccessivamente sgrassanti, ma a base di estratti botanici ed oli essenziali naturali, con principi attivi sebo-regolatori, purificanti e riequilibranti.

In questo modo evitiamo irritazioni al cuoio capelluto, che aumentano la produzione di sebo. Prodotti che hanno formule non aggressive, ed aiutano i capelli ad essere meno unti, più leggeri e più sani.

Ma non tutti gli shampoo per capelli grassi agiscono allo stesso modo, ed esistono varie tipologie che con meccanismi diversi contrastano questo fastidioso problema.

Anche i capelli grassi non sono tutti uguali, e comprendere la causa principale del problema per poter ricercare il rimedio più adatto è fondamentale. Potrebbe essere una causa passeggera, come una situazione di stress, per cui è sufficiente uno shampoo per capelli grassi che contenga sostanze astringenti.

Quando il problema coinvolge la sfera ormonale, è bene seguire una terapia apposita e utilizzare lo shampoo capelli per grassi come coadiuvante.

Un’altra situazione critica è quando bisogna usare uno shampoo per capelli grassi, su capelli colorati o trattati. I capelli colorati tendono ad essere molto secchi a causa delle tinture che sono fortemente alcaline, quindi ci si trova con le radici grasse e le punte secche.

In questi casi è necessario utilizzare shampoo anti sebo non aggressivi, per ristabilire il giusto PH, e aggiungere una maschera nutriente ed idratante da applicare sulle punte.

Evitiamo shampoo troppo cremosi, che potrebbero risultare troppo pesanti. Il PH dello shampoo deve essere o neutro (valore del PH 7, non di più) o avere un valore che si aggira attorno ad un PH di 5.5. Questo perché il cuoio capelluto, a causa dei frequenti lavaggi, è sottoposto ad uno stress dannoso, se il prodotto che utilizziamo è aggressivo.

Gran parte degli shampoo contro i capelli grassi sono a base di ingredienti naturali, il cui potere purificante è oramai riconosciuto: l’ortica, una pianta astringente ed anti sebo, il cetriolo, il cedro, sono perfetti per lavaggi frequenti.

Troviamo anche sostanze naturali che ne regolano la secrezione e leniscono il prurito, come la camomilla, la menta, il rosmarino, la salvia, l’aloe vera, la menta e le alghe marine.

Gli shampoo con PH 5 sono prodotti ricchi di principi attivi in grado di contrastare l’eccessiva produzione di sebo: un classico è lo shampoo a base di acido salicilico e catrame vegetale, che svolgono un’azione anti forfora, che spesso si forma per l’eccessiva presenza di sebo.

Gli shampoo dermatologici, infine, sono studiati per una cute sensibile e contengono sostanze contenenti vitamine del gruppo B, utili per la normalizzazione del cuoio capelluto.

Il pH nello shampoo capelli grassi

Il PH è un dato che indica la basicità o l’acidità di un prodotto. Se una sostanza presenta un PH compreso tra 0 e 6 parliamo di soluzione acida, se varia tra 8 e 14 parliamo di soluzione basica (alcalina).

Il pH 7 è considerato neutro, nel senso che sta in equilibrio tra acidità e basicità.

Il cuoio capelluto ha un valore del 5.5, mentre il capello è uno degli elementi più acidi del nostro corpo, con valore medio di 3.5. Ecco quindi la difficoltà nel trovare il giusto prodotto, anche perché studi molto seri hanno dimostrato come la maggioranza degli shampoo non tiene conto delle esigenze del cuoio capelluto e superano il PH di 5.5.

Pelle e capelli sani hanno un PH che varia da 3.5 a 5.5. Se si utilizza uno shampoo troppo alcalino, il capello si indebolisce, fino ad arrivare alla rottura della cuticola e l’apertura del follicolo.

Uno shampoo troppo acido lo farà contrarre. Uno shampoo sano per la cute deve creare un ambiente con un PH simile a quello del cuoio capelluto, compreso tra 3.5 e 5.5.

Faccio un esempio: la nostra pelle ed i capelli sono ricoperti da uno strato sottile chiamato “manto acido”, che ci aiuta a prevenire il nostro corpo da virus, batteri, ecc. Utilizzando prodotti con un basso PH si andrà ad agire sui nostri capelli, sigillandone la corteccia e trattenendo la giusta idratazione.

Questo vale per gli shampoo neutri e per i balsami, che sono strutturati con un PH più basso. E va molto bene.

Con un PH alto (dunque alcalino), che varia da 8 a 14, il prodotto è considerato basico, quindi va ad aprire le cuticole del capello, facendo perdere la giusta idratazione, seccandolo, ma soprattutto indebolendolo.

Teniamo presente che in linea di massima anche le migliori tinte per capelli variano con un PH che va da 10 a 13 ed è per questo che in molti casi tendono a seccare i capelli.

È quindi importante, dopo aver utilizzato un prodotto basico, facciamo l’esempio di una tinta, ripristinare il PH dei capelli facendolo ritornare al livello tra 3.5 e 4.5.

Ecco perché generalmente si usa anche una maschera capelli nutriente, proprio per ripristinare il giusto PH.

Gli shampoo di qualità, che rispettano le caratteristiche del cuoio capelluto e dei capelli, ma che devono lavare il capello, hanno un PH leggermente più alto, tra 4 e 6, mentre i balsami hanno un PH più basso, tra 3.5 e 5.

Questa variazione non è casuale, in quanto il balsamo va a chiudere le cuticole, sigillando quindi le sostanze applicate precedentemente con lo shampoo, e aggiunge i nutrienti necessari e ristabilisce la giusta idratazione.

Considerazioni finali sugli shampoo capelli grassi

Shampoo con PH delicati e naturali: problema risolto. È tutto vero?

Faccio sempre il classico esempio degli shampoo usati nell’infanzia: uno dei requisiti fondamentali è che non devono bruciare gli occhi, e se questo fattore viene rispettato verrebbe da pensare che lo shampoo capelli grassi sia naturale e delicato.

In realtà non è così, perché un pH molto vicino a quello degli occhi e che impedisce la lacrimazione si aggira attorno al PH 7.7, che certamente non fa lacrimare, ma è ben lontano dal PH della cute, che si aggira al PH 5.5.

Ecco il problema, che poi è un problema che non riguarda solo i bambini, perché un pH con un simile valore a lungo andare altera l’equilibrio della cute, creando fastidio, rossore e prurito. Da qui la difficoltà di trovare il giusto equilibrio.

Quando il PH è neutro (indicativamente 7) o leggermente acido (uguale a 5.5 o appena inferiore) è rispettoso per la cute e per i capelli: le squame dei capelli si chiudono, si rispetta la naturale idratazione del capello, che ritrova lucentezza e morbidezza.

Se invece il PH è più alcalino (superiore a 7), si avrà secchezza della cute, le squame dei capelli tendono ad aprirsi, il capello risulta arido e spento e si fa più fatica a pettinare la chioma.

Cerchiamo sempre shampoo che non contengano alcool ed i suoi derivati, che possono togliere gli oli naturali del capello, meglio scegliere un PH intorno al 5, perché consente alle cuticole di rimanere sigillate, regalando ai capelli un aspetto sano e lucente.

Scegliamo prodotti privi di parabeni, siliconi, solfati, coloranti artificiali e che abbiano una composizione con il 70-90% di ingredienti naturali.

La nostra pelle, nel tempo, ci ringrazierà!


Ecco dunque tutto quello che c’è da sapere nella scelta del migliore shampoo capelli grassi!

Sia la classifica che le informazioni vengono costantemente aggiornate, dunque nel tempo troverai prodotti differenti!

Hai dubbi o domande? Chiedimi nei commenti!

Laura
Ormai ben più sugli "anta" che gli "enta", ho un'esperienza decennale in ambito cosmetico, sia per quanto riguarda la selezione degli ingredienti che per quanto riguarda l'analisi dei makeup. Nella mia carriera ne ho viste -letteralmente- di tutti i colori (stravagantissimi Vip compresi). Nel 2015 ho deciso di aprire un blog di makeup con una mia socia, viste le continue richieste di consigli. Ciò di cui parlo l'ho sperimentato sulla mia pelle...e sulla pelle degli altri!

2 COMMENTS

  1. La mia domanda ora nasce spontanea, perchè quando si parla di capelli grassi automaticamente si associa forfora al discorso? Nel mio caso specifico non è presente mai, se non in rarissime occasioni. Ho capelli con la cute grassa e le lunghezze secche per via delle svariate decolorazioni fatte.
    Quindi, quale shampoo dovrei usare esattamente? Ho letto che usarne uno “sgrassante”, quindi sebo-regolatore non è del tutto indicato, in quanto essendo più aggressivo, ritarderebbe sì l’ingrassarsi dei capelli, ma di 1/2 giorni al massimo e quindi, sarebbe meglio utilizzarne uno delicato, tanto sempre 2 volte a settimana laverò i capelli. Per cui quale e in base a cosa (pH, caratteristiche, ingredienti “specie tensioattivi”, esigenze etc) sceglierlo?
    Grazie

    • Ciao Ileana, hai ragione non sempre capelli grassi corrispondono a forfora. Valuterei Dercos, è un sebo regolatore, più che un antiforfora. Dovrebbe fare al caso tuo.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here